Corleone, ministero finanzia progetto: la villa comunale diventa a risparmio energetico

L'impianto di illuminazione sarà ammodernato sostituendo le vecchie lampadine con i Led. Secondo le stime, i consumi saranno abbattuti del 70%. I lavori partiranno entro il 31 ottobre

La villa comunale di Corleone

La villa comunale di Corleone sarà a risparmio energetico. Il ministero dello Sviluppo economico ha finanziato con 90 mila euro un progetto presentato dal Comune per l’ammodernamento dell’attuale impianto di illuminazione. Il piano prevede la sostituzione delle classiche lampadine con quelle a Led, che consumano minori quantità di energia elettrica. Secondo le stime, i consumi saranno abbattuti del 70%, con un conseguente cospicuo risparmio economico per le casse comunali. 

I lavori partiranno entro il 31 ottobre. Sono 76 le lampade che saranno sostituite da quelle con tecnologia Led. La loro durata è decisamente superiore alle lampadine classiche. Si calcola che una luce a Led possa durare tra 60mila e 70mila ore, contro le 8 mila di una normale. Rimanendo accesa 11 ore al giorno tutto l’anno, potrebbe essere utilizzata per 15 anni. La manutenzione quindi sarà praticamente a “costo zero”. “Per ridurre in modo efficace i consumi di energia elettrica dell’illuminazione pubblica – dice il sindaco Nicolò Nicolosi -, dopo un’attenta valutazione dei vari dispositivi disponibili, abbiamo deciso per la tecnologia Led. Questa ci permetterà di abbattere in parte i costi e, allo stesso tempo, di rendere la villa comunale ancora più bella”. 

Al beneficio di tipo economico, se ne associa un altro più puramente gestionale. Il sistema infatti sarà controllato tramite telegestione, cioè da remoto. Ciò consentirà di risparmiare sulla spesa per il personale e sull’organizzazione generale del servizio, che verrà ottimizzato. Attraverso la telegestione, ad esempio, sarà possibile intervenire in modo mirato su eventuali guasti, che saranno segnalati direttamente da ciascun punto luminoso ad un terminale centrale. 

Non saranno necessari lavori di impiantistica perché gli impianti esistenti non hanno bisogno di modifiche. Si interverrà soltanto nella parte del parco giochi che attualmente è illuminato da due fari. In quest’area saranno installati tre pali. “Un ulteriore passo – dichiara l’assessore ai Lavori pubblici, Salvatore Schillaci - è stato fatto per il decoro della villa comunale e di tutta Corleone, con un occhio al risparmio energetico e la riduzione di CO2 nell’atmosfera. Procederemo subito alla gara d’appalto”.

La villa comunale, polmone verde di Corleone, nonché spazio ricreativo per anziani e bambini, sarà interessata da ulteriori interventi. Il primo, già previsto e finanziato, riguarda il Parco delle Rimembranze con la collocazione di 120 targhette con il nome dei caduti in guerra. Inoltre, sarà realizzato un percorso interno e sistemata la cappella. Al di fuori del Parco delle Rimembranze, verranno effettuati lavori sui muretti di recinzione e pitturate tutte le cancellate.

Durante l’ultimo consiglio comunale, che per la prima volta è stato convocato all’aperto, proprio all’interno della villa, il sindaco ha annunciato una novità: “Il professore Paolo Inglese, docente del Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali dell’università di Palermo, e Rosario Schicchi, direttore dell’Orto botanico dell’ateneo palermitano, ci hanno promesso il loro impegno a titolo gratuito per il miglioramento di questo luogo, oltre che di via Bentivegna, piazza Falcone e Borsellino, piazza Nascè e piazza Garibaldi. Una collaborazione davvero importante”. Il consiglio comunale aperto alla cittadinanza è stata l’occasione per affrontare molti argomenti, da ciò che è stato fatto nei primi 10 mesi di legislatura ai progetti futuri, dalle strade all’agricoltura, dalla scuola alla situazione economica del Comune. “Un ringraziamento particolare a chi ha partecipato – conclude il sindaco Nicolosi - perché ha dimostrato l’interesse a creare un percorso comune di crescita di Corleone”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento