Ambiente, sostenibilità e cultura: le iniziative per "M'illumino di meno"

La manifestazione organizzata come ogni anno dalla trasmissione “Caterpillar” di Radio Due vedrà la partecipazione dell’Università con il Comune, l’Ersu, Amg Energia, Aeit, Udu e il supporto di una vasta rete di associazioni. Partenza dallo Steri

Palazzo Chiaramonte-Steri

Sostenibilità, sviluppo, cultura e innovazione. Sono questi gli assi portati delle iniziative organizzate dall’Università, con il Comune, l’Ersu, Amg Energia, Aeit, Udu e il supporto di una vasta rete di associazioni nell’ambito della manifestazione “M’Illumino di meno”, organizzata come ogni anno dalla trasmissione “Caterpillar” di Radio Due, venerdì 19 febbraio.

La manifestazione avrà inizio a partire dalle ore 16.30, presso la sala magna del Rettorato allo Steri (piazza Marina, 61), dove l’Università degli Studi di Palermo presenterà il progetto di mobilità sostenibile Smart – Sustainable Model And Renewable Thinking, a cura del Dipartimento Energia, Ingegneria dell'Informazione e Modelli Matematici. Il progetto Smart dimostra l’attenzione e l’impegno che l’Università di Palermo pone nei confronti dei temi del risparmio, dell’efficientamento energetico e dello sviluppo sostenibile. Gli studi, le ricerche e l’innovazione tecnica e tecnologica che stanno alla base della realizzazione di progetti di questa portata, avendo immediata ricaduta didattica, sono anche utili al fine di creare coscienze attente e sensibili alle problematiche energetiche e ambientali dei giovani studenti.

Evidenziano, inoltre, l’evoluzione della cittadella universitaria di Palermo verso uno Smart Campus e come la condivisione con l’Amministrazione locale di alcune infrastrutture e servizi possa contribuire alla evoluzione della città in una Smart City.  Dopo la presentazione del progetto, alle 16.45, si terrà l’esibizione del coro “Aeolian Vocal Ensamble”. Alle 17.15 ci sarà la partenza della “pedalata” dallo Steri fino a viale delle Scienze, seguendo l’itinerario arabo-normanno. Grazie alla collaborazione con il Comune e con Amg, lungo il percorso saranno spente le luci dei monumenti e degli edifici compresi all’interno del patrimonio Unesco. Saranno progressivamente spenti i Quattro Canti, la scalinata di piazza Pretoria, la Cattedrale, Porta Nuova, la piazza del Parlamento davanti al Palazzo dei Normanni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’arrivo presso il Campus Universitario di viale delle Scienze, previsto per le 18.30, appuntamento al piazzale dell’edificio 9 per la presentazione delle tecnologie in fase di sperimentazione del Dipartimento DEIM.  Seguirà alle 19.00 “Musica rinnovabile”, esibizioni musicali “100% autoalimentate” ad energia rinnovabile.  L’iniziativa è inserita nella più ampia collaborazione fra Comune, Università, e Amg da cui scaturisce, ad esempio, la riqualificazione dell’ex Gasometro, edificio del 1905 che diverrà una “cittadella smart” con minimi consumi di energia, combinando nuove tecnologie e accorgimenti bioclimatici. Sulla stessa linea i nuovi impianti di illuminazione pubblica a Led e il primo impianto sperimentale fotovoltaico senza la presenza di una linea di alimentazione elettrica.  L’evento si svolge in collaborazione con Ersu Palermo, Aeit sezione di Palermo e Udu Palermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • I vicini non la vedono da giorni, vigili del fuoco sfondano la porta: trovata morta in casa

  • Coronavirus, in Sicilia sospeso l'avvio della stagione balneare

  • Coronavirus, amanti seminudi in auto a Brancaccio: arriva la polizia, multa pagata sul posto

  • Marito morto per il Coronavirus e lei positiva, vigili del fuoco la liberano dai rifiuti

  • Morti col Coronavirus: Lascari, Termini e Villafrati piangono le ultime tre vittime

Torna su
PalermoToday è in caricamento