La galleria è in caricamento...

Da articolo: Ludopatici e disoccupati, parlano le vittime degli spaccaossa: "Mille euro per farci rompere le braccia"

Truffe alle assicurazioni, i volti dei 42 arrestati

Vai all'articolo: http://www.palermotoday.it/cronaca/falsi-incidenti-truffa-assicurazioni-spaccaossa-retroscena.html

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Complimenti, ma quante Donne coinvolte, qualcuna anche fresca fresca di matrimonio, beh un altra vacanza al fresco servirà per meditare. Alcuni hanno proprio la faccia dei Boia, poi sta a vedere chi di loro era il carnefice. A parte i commenti, avevo sentito in passato di truffe, qualche lastra fasulla, ma qui abbiamo toccato il fondo, la dignità dell'essere umano. Per me tutti quelli arrestati meriterebbero stesso trattamento (ossa rotte) curati e poi chiusi per almeno 20 anni al fresco. Capisco la povertà, ma arrivare a questo no, la speculazione l'approfittare della gente misera per me tolleranza zero.

  • Sentendo le intercettazioni viene il vomito . I parenti che li piangono fuori dalla questura??? A posto di malederli... Non giustifico il fatto della povertà per arrivare a farsi rompere le ossa e poi farsi prendere in giro x i soldi... Dovrebbero mettere un nuovo reato... Sfruttamento di poveri sino a farli morire... Minimo 30 anni... Ma no di hotel... Ma carcere tipo americano.. Pico zappa... E vestiti di rosa con catene ai piedi... E pulire le strade della città....

  • Belle facce proprio.

  • Se la pagina non viene aggiornata vi sono 41 foto, non 42 come dice il titolo.

Potrebbe Interessarti

  • Cronaca

    "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • Cronaca

    La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Video

    Urla, lacrime e svenimenti: l'uscita della banda delle ossa rotte dalla questura | VIDEO

  • Cronaca

    Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

Torna su
PalermoToday è in caricamento