Contributi all'istruzione, dai libri gratuiti alle borse di studio: come richiederli a Palermo

Per permettere anche alle famiglie economicamente più svantaggiate di assicurare tale diritto ai propri figli, ci sono numerosi contributi, regionali o nazionali, a sostegno della spesa per l’istruzione

Il diritto allo studio è uno dei diritti fondamentali della persona, nonché principio sancito dalla Dichiarazione universale dei diritti umani dell’Onu e garantito dagli articoli 33 e 34 della Costituzione della Repubblica Italiana. Per permettere anche alle famiglie economicamente più svantaggiate di assicurare tale diritto ai propri figli, numerosi sono i contributi, regionali o nazionali, a sostegno della spesa per l’istruzione. 

Le procedure per l’erogazione dei contributi relativi alla fornitura di libri di testo e alle borse di studio sono stabilite dalla Regione Siciliana - Dipartimento dell’Istruzione e della Formazione Professionale - che provvede ad emanare una circolare contenente i requisiti per l’anno scolastico in corso. 

Fornitura gratuita di libri di testo

Tra i servizi messi a disposizione dal Comune di Palermo c’è il finanziamento sull’acquisto dei libri di testo per gli alunni delle scuole statali e paritarie (primarie, secondarie di primo e di secondo grado) che versano in condizioni di maggiore svantaggio economico. Potranno usufruire del sostegno alla spesa per l’istruzione le famiglie il cui Indicatore della situazione economica equivalente ISEE non superiore a 10.632,9 euro. L’importo del contributo non deve superare il costo dei libri di testo adottati per la classe frequentata.

Termini per la domanda

Per l'anno scolastico 2019/2020, così, le famiglie siciliane con basso reddito potranno beneficiare della fornitura gratuita e semigratuita dei libri di testo. L’intervento è destinato agli studenti delle scuole medie e degli istituti superiori, statali e paritari, il cui nucleo familiare presenta un indicatore ISEE pari o inferiore a 10 mila euro. Le famiglie potranno fare richiesta del buono libri direttamente all’Istituto scolastico presso cui risultano iscritti i propri figli entro e non oltre il 30 settembre. Sarà poi cura delle scuole, entro il successivo 31 ottobre, darne comunicazione ai Comuni che, a loro volta ed entro il mese di novembre 2019, provvederanno a raccordarsi con l’Assessorato dell’Istruzione e della Formazione professionale al quale competerà l’erogazione definitiva dei contributi.

Borse di studio 

Grazie alla legge sulle norme per la parità scolastica e le disposizioni sul diritto allo studio e all’istruzione, è prevista l’assegnazione alle famiglie degli alunni delle scuole statali e paritarie (primarie, secondarie di primo e di secondo grado) che versano in condizioni di maggiore svantaggio economico, di borse di studio a sostegno delle spese sostenute per l’istruzione dei propri figli. Anche in questo caso, per avere diritto al beneficio l’ISEE del nucleo familiare del richiedente non deve essere superiore a 10.632,9 euro.

Come richiedere informazioni a Palermo 

Per maggiori informazioni è possibile far riferimento all’Unità Organizzativa Contributi per manutenzione e diritto allo studio del Comune di Palermo. L’ufficio può essere raggiunto via telefono ai numeri 091.7404306, 091.7404307 e 091.7404312 oppure via email all’indirizzo serviziscuole@cert.comune.palermo.it. In alternativa ci si può recare presso in via E. Notarbartolo 21/A durante gli orari di ricevimento: lunedì, martedì e giovedì dalle ore 9 alle 12.30 e il mercoledì dalle ore 15.30 alle 17.30. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, che impatto ha avuto il virus sul sistema agroalimentare: il webinar di Unipa

  • Scuola digitale, ecco com'è andata la didattica a distanza per gli studenti palermitani

  • EdUgame, l'Europa tra i banchi di scuola: quando gli studenti imparano giocando

  • Welcome day, tre giornate d'orientamento online: Unipa presenta i nuovi corsi di laurea

Torna su
PalermoToday è in caricamento