Sicurezza alimentare su cani e gatti, il corso per medici veterinari a Palermo

L’Ordine dei Medici Veterinari, in collaborazione con l’Asp di Palermo, organizza martedì 18 giugno un corso accreditato ECM (Educazione continua in medicina) per la corretta esecuzione della verifica d’efficacia nei controlli ufficiali

La quasi totalità degli alimenti che passano sulle nostre tavole subisce una serie di controlli lungo tutta la filiera di produzione che va dal campo alla tavola, da parte degli organismi di controllo veterinari. Sicurezza alimentare e la sanità pubblica veterinaria sono due ambiti strettamente correlati. La normativa che disciplina l’organizzazione e l’esecuzione dei controlli è definita da uno specifico regolamento comunitario e prevede che la pubblica amministrazione metta in atto una serie di verifiche sul proprio operato per dimostrare l’adeguatezza e l’efficacia dei controlli ufficiali.

L’Ordine dei Medici Veterinari, in collaborazione con l’Asp di Palermo, organizza martedì 18 giugno (via Carmelo Onorato 6 c/o Asp) un corso accreditato ECM (Educazione continua in medicina) per la corretta esecuzione della verifica d’efficacia nei controlli ufficiali. Il relatore Pietro Schembri, attuale dirigente dei servizi di Sicurezza alimentare e sanità veterinaria dell’Assessorato della Salute, che da anni si occupa della materia. 

La Regione Siciliana è stata più volte messa sotto esame da parte della Comunità Europea in merito alla capacità di “autovalutarsi” con lo strumento delle verifiche d’efficacia del controllo ufficiale. L’essere inadempienti a tale sistema comporta una valutazione negativa e a cascata una diminuzione di trasferimenti di somme dallo Stato alla Regione.

"Verificare i controlli disposti, durante le fasi di programmazione, esecuzione e rendicontazione costituisce non soltanto un obbligo normativo richiesto dalla legislazione comunitaria in materia di produzione igienica degli alimenti, ma anche un preciso obbligo morale della sanità pubblica nei confronti dei consumatori, oltre che un dovere istituzionale che le pubbliche amministrazioni devono assolvere per dare dimostrazione dell’adeguatezza delle misure intraprese - spiega Schembri -. La produzione agro alimentare, in Sicilia strettamente correlata al turismo, rappresenta una delle maggiori fonti reddito e di visibilità. L’Assessorato della Salute e la Regione sono impegnati a far si che queste produzioni siano sinonimo di qualità e per questa ragione ho ritenuto di dare la massima disponibilità all’Ordine per l’espletamento di questo evento formativo", conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cabin crew day, Ryanair cerca personale di bordo: le selezioni a Palermo

  • Come laurearsi studiando online, a Palermo è boom di iscritti alle università telematiche

  • La tecnica del pomodoro, lo smartphone spento: 5 segreti per imparare a studiare

  • Unipa conquista gli studenti: è il terzo ateneo in Italia per crescita degli immatricolati

  • Buoni propositi, a Palermo arriva il corso che insegna a realizzare gli obiettivi per il 2020

  • Uno su quattro non raggiunge la sufficienza, gli studenti di oggi peggiori di quelli di 10 anni fa

Torna su
PalermoToday è in caricamento