Zagara d’autunno, la tre giorni tra vivai, piante autoctone e giardinaggio all'Orto Botanico

Torna puntuale tra i viali dell’ Orto Botanico, fiore all’occhiello del Sistema Museale dell’Università di Palermo, la Zagara d’Autunno,  l’evento cittadino dedicato al florovivaismo, quest’anno previsto dal 27 al 29 ottobre. L’inaugurazione per la stampa ed apertura al pubblico sono previsti il venerdì 27 alle ore 10.

Questa XV edizione, spiegano gli organizzatori, sarà dedicata soltanto ai produttori di piante indigene ed esotiche, con oltre 40 vivai  provenienti da tutt’Italia. Tre giorni di full immersion per gli appassionati di giardini, un’occasione unica per riscoprire la bellezza dell’Orto di Palermo che vanta oltre duecento anni di attività, noto agli studiosi per il ricchissimo Erbario Mediterraneo, per le collezioni di succulente, i ficus giganti e la grande serra Carolina.

Gli spazi a verde dell’Orto contigui con la Villa Giulia, che fu cara a Goethe nel suo viaggio in Sicilia, si arricchiranno di colori e profumi grazie all’esposizione di migliaia di piante, tra cui le amatissime rose antiche e le orchidee, ma anche di varietà autoctone che rischiavano di scomparire, come alcuni agrumi ed  antichi alberi da frutta oramai sconosciuti, un grande patrimonio di biodiversità a rischio. 

Durante le tre giornate di evento, che nella passata edizione ha attirato oltre ottomila partecipanti, si alterneranno al mattino ed al pomeriggio convegni, presentazioni di libri ed incontri con la partecipazione di paesaggisti e botanici di fama. Particolare attenzione sarà rivolta alle tecniche di giardinaggio con laboratori sia per adulti che per ragazzi dai 6 ai 14 anni, con incontri didattici gratuiti.

Sarà l’occasione per imparare insieme agli esperti dell’Università degli Studi di Palermo e dell’Orto, i segreti del giardinaggio, dell’innesto, la cura dei bonsai e degli erbari. Tra le novità, un corso di calligrafia vegetale creativa rivolto ai più piccoli, per divertirsi con pennelli, china ed acquarelli traendo ispirazione dalle piante presenti nell’orto. 

I laboratori sono gratuiti, a numero chiuso e durano un’ora circa, per adulti un massimo di 30 partecipanti, per bambini un massimo di 20. Ticket d’ingresso 3 euro. Orari d’apertura, dalle 9 alle 18, domenica chiusura alle 17 per l’ora legale.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Ma che senso ha riportare l'ora di chiusura "legale" ? Bastava dire alle 16...

A proposito di Hobby, potrebbe interessarti

I più visti

  • Come mangiavano le monache in convento, la cena con le ricette di Santa Caterina

    • 10 luglio 2020
    • Monastero Santa Caterina D'Alessandria
  • L'arte che riparte dopo il lockdown, al Loggiato San Bartolomeo la mostra di Julien Friedler

    • dal 7 giugno al 7 luglio 2020
    • Loggiato San Bartolomeo
  • "Mercanteggiando sotto le stelle", a Villa Pottino ricominciano gli eventi e le fiere

    • Gratis
    • dal 3 al 4 luglio 2020
    • Villa Pottino
  • Palermo Pride, undici piazze in rete: non un corteo ma un'alleanza di corpi

    • solo oggi
    • Gratis
    • 4 luglio 2020
    • luoghi all'interno dell'articolo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento