Integrale di Beethoven, la pianista russa Valentina Igoshina a San Mattia ai Crociferi

Domenica 12 febbraio alle 19, Valentina Igoshina, un’altra “signora” della musica, vecchia conoscenza di Palermo Classica si esibirà nell'ex chiesa di San Mattia ai Crociferi (via Torremuzza).

E' un gradito ritorno quello di Valentina Igoshina, attesa protagonista del nuovo concerto dedicato all’Integrale delle 32 sonate per pianoforte di Beethoven, eseguite da dodici pianisti in altrettanti appuntamenti. Domenica (12 febbraio) alle 19 nell’ex chiesa di San Mattia ai Crociferi, la pianista russa, allieva di Larissa Dedova e vincitrice di molti concorsi, affronterà un gruppo compatto di Sonate, la “n.13, Op.27 n.1”, la “Sonata n.14, Op.27 n.2” e la “Sonata n.17, Op.31 n.2”,

Domani (sabato 11 febbraio) alle 19,30 incontro aperto al centro CHA (via Velasquez): Valentina Igoshina parlerà con il pubblico, racconterà la sua esperienza e si siederà al pianoforte per proporre qualche brano a sua scelta.

VALENTINA IGOSHINA

Nata a Bryansk (Russia) nel 1978 Valentina Igoshina si è diplomata al Conservatorio di Tchaikovsky a Mosca, dove ha studiato sotto la guida di Larissa Dedova e Sergei Dorensky. Ha ottenuto riconoscimenti in diversi concorsi internazionali come: il Concorso Rubinstein in Polonia nel 1993 (primo Premio), al Concorso Pianistico Internazionale “Sergei Rachmaninov” a Mosca nel 1997 (primo Premio), al Concorso Musicale Internazionale Regina Elisabette a Bruxelles nel 2003 (finalista) e al Concorso Internazionale per Pianoforte “Jose Iturbi” a Valencia (Spagna) nel 2006 (secondo premio). Valentina Igoshina si è esibita al Regina Elizabeth Hall a Londra nell’ Harrods International Piano Series. Ha eseguito numerosi recital nelle sale da concerti europei ed americani (Zurigo, Milano, Parigi, Tolosa) e ha partecipato a diversi festival: Montpellier, La Roque d’Anthéron (Francia), Ravello Music (Italia), Lisbon (Portogallo), Graz (Austria). E’ stata invitata ad esibirsi con la Halle Orchestra e la BBC Scottish Sympony Orchestra, Royal Concertgebouw Orchestra, Orchestra Sinfonica Nazionale della Radio Polacca, Santiago del Cile Orchestra, Brandenburg Symphony Orchestra. Nel 2012, ha inoltre preso parte a qualche concerto con Augustin Dumay, violinista conosciuto in tutto il mondo, mentre nel 2013 era al fianco del violoncellista Mark Drobinsky.

PROSSIMO CONCERTO

Il programma di Palermo Classica continuerà domenica 19 febbraio con una pianista figlia d’arte, Sofia Vasheruk, già protagonista di un applaudito concerto quest’estate, diretta dal padre. L’appuntamento aperto al CHA sarà il sabato precedente (18 febbraio) alle 19,30.

I biglietti (da 11,50 euro; abbonamenti da 35 euro) sono acquistabili presso l'Accademia Palermo Classica in via Mariano Stabile 273; online sul circuito Box Office Sicilia; la sera stessa del concerto alla Chiesa di San Mattia dei Crociferi. Info:

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Castrum Superius, il palazzo dei Re Normanni in una mostra che porta indietro nel tempo

    • dal 15 maggio 2019 al 10 gennaio 2020
    • Palazzo Reale
  • La casa delle farfalle fa il bis e torna al Museo Riso, sarà patrimonio dei palermitani

    • dal 5 ottobre al 31 dicembre 2019
    • Museo Riso
  • Tutto un mondo oltre lo schermo della tv, Paolo Bonolis presenta il suo libro a Palermo

    • solo oggi
    • 11 novembre 2019
    • Cinema Rouge et Noir
  • Teatro Al Massimo, la Miracle Queen tribute band in concerto con la polifonia cori e archi

    • 16 novembre 2019
    • Teatro Al Masimo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento