"Due uomini in barca", lo spettacolo di e con Benassai e Pandolfo al Teatro Jolly

Da venerdì 8 a domenica 24 gennaio al Teatro Jolly va in scena "Due uomini in barca" di e con Paride Benassai e Antonio Pandolfo. 

Inaugura il nuovo anno del Teatro Jolly lo spettacolo “Due uomini in barca” che vede i due noti mattatori alle prese con una battuta di pesca notturna all’interno di una fatiscente imbarcazione presa in prestito. Il gioco della barca che vaga sul mare del palcoscenico mette dalla prima scena in evidenza il carattere forte di Vito (Benassai) e quello timido di Paolino (Pandolfo) che non è del tutto convinto di questa escursione che sembra avere accettato per accontentare l’amico. 

Una volta stabiliti i ruoli, i due pescatori improvvisati, in attesa di prendere un numero smisurato di pesci, tirano fuori una serie di riflessioni che, per via dei contenuti e dei risvolti comici, sulla terra ferma non avrebbero mai esternato. Paolino racconta le sue vicissitudini familiari ed economiche, Vito si lascia prendere per mano da una improvvisa vena poetica che il mare aperto gli alimenta. Tutte le volte che la discussione affronta temi forti, ecco arrivare l’argomentazione grottesca o la battuta comica che rappresentano un invito per il pubblico a salire sulla barca per farsi coinvolgere in questo costante ondeggiare tra il serio e il faceto. A mettere in risalto i due caratteri opposti contribuisce una tempesta improvvisa che apre un nuovo capitolo dello spettacolo attraverso un colpo di scena. 

La nuova situazione detta i successivi sviluppi del gioco teatrale che si concentra su un tema imprevisto che, tra risate e intelligenti riflessioni, accompagna i due pescatori che rientrano a terra senza avere preso un pesce, ma con la consapevolezza che questa notte in mare li ha un po’ cambiati. La disinvoltura con la quale i due attori agiscono dentro la barca fa dimenticare che si muovono in uno spazio angusto e trasforma lo scafo in una sorta di baule dal quale tirano fuori in continuazione oggetti di scena. 

Lo spettacolo non è mai statico grazie all’imbarcazione che naviga agile, dietro le note di accattivanti musiche, grazie gli esperti scenografi, Roberta Madonia e Vittorio Ienna, che l’hanno realizzata. Questa nuova accoppiata del teatro brillante siciliano dimostra che gli attori dotati di esperienza e sensibilità possono interagire sulla scena senza mai dare l’impressione di due galli in un pollaio. Agli effetti sonori Roberto Mannelli, alle luci Francesco Piscopo, al mixer audio Rino Carnovale. La regia è stata curata dagli stessi attori-autori. 

Orari: venerdì ore 21:15, sabato 21:30, domenica 18. I costi sono: intero 16 euro, ridotto 13 euro. i ridotti sono riservati per Cral, studenti universitari, over 65. Si può anche prenotare telefonicamente al numero 0916376336 o comprare al botteghino. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • La Casa delle Farfalle arriva a Palermo, il Museo Riso si trasforma in un giardino d'inverno

    • dal 14 febbraio al 15 giugno 2019
    • Museo Riso
  • Leonardo da Vinci a Palermo: macchine, disegni e anatomia in mostra a Palazzo Bonocore

    • dal 13 aprile al 29 settembre 2019
    • Palazzo Bonocore
  • Palermo Capitale del Regno, al Salinas una mostra sui Borbone tra Palermo, Napoli e Pompei

    • dal 2 dicembre 2018 al 30 giugno 2019
    • Museo Salinas
  • Francobolli, autoritratti e art couture: a Palazzo Zingone una mostra su Frida Kahlo

    • dal 7 giugno al 29 settembre 2019
    • Palazzo Zingone Trabia
Torna su
PalermoToday è in caricamento