Il Trionfo di Rosalia, Salvo Piparo porta al Verdura lo spettacolo dedicato alla santuzza

Ritorna in scena il 12 luglio alle ore 21 al Teatro di Verdura in un’edizione nuova e più ricca Il “Trionfo di Rosalia”, celebre testo del giornalista e commediografo Salvo Licata, con l’Orchestra Sinfonica Siciliana diretta da Fabio Correnti.  In scena Salvo Piparo (Narratore), Costanza Licata (Rosalia), Egle Mazzamuto  (La Luna – L'angelo) Silvia Francese (La Madre). I testi  sono di Salvo Licata e Salvo Piparo,  le musiche di Fabio Correnti  e Salvatore Passantino, in prima esecuzione, le coreografie di Virginia Gambino. 

Il Trionfo Di Rosalia, celebre testo del giornalista e commediografo Salvo Licata, va in scena al Teatro di Verdura venerdì 12 luglio alle ore 21 al Teatro di Verdura, con un nuovo allestimento, ancora più ricco, ancora più significativo poiché incastonato dentro l'evento più atteso in città: la festa della Santa. Tra i più antichi culti, la celebrazione della Santuzza Rosalia, rimane tra tutti il più suggestivo e acclamato. Un evento straordinario, capace di emozionare e accogliere il desiderio di rinnovamento e riscatto sociale, proprio attraverso un antico rituale, che si attende per un intero anno, di grande attrattiva per la cittadinanza e per i numerosissimi turisti.

Riadattato da Salvo Piparo e qui inserito dentro le iniziative della stagione musicale estiva dell’Orchestra Sinfonica Siciliana,  trae le sue radici nel canovaccio del Trionfo di Salvo Licata. Una storia sacra e profana del sentimento popolare, tra bisogno di fede e abbandono, di chi consegna al cielo la propria sorte. L'Orchestra Sinfonica Siciliana, diretta da Fabio Correnti, per la prima volta, in esclusiva nazionale, eseguirà le musiche all'interno del trionfo, proponendo così una versione nuova della figura di Rosalia, attraverso la messa in opera di uno spettacolo che ha come cuore pulsante le sorti della città.

Per questo speciale evento il cunto di Piparo, il canto di Costanza Licata alias Rosalia, le attrici Egle Mazzamuto e Silvia Francese, le coreografie di Virginia Gambino, le musiche di Salvatore Passantino e Fabio Correnti, e ancora la famiglia dei pupari Argento, fuochisti, arrampicatori e acrobati, tutto questo per raccontare la storia di Rusulia virgini e amurusa,  tra leggende e tradizioni. Insieme agli attori professionisti, ai musicisti e ai ballerini, vi sarà anche una forte rappresentanza cittadina, con uomini e donne dei quartieri di Palermo, disposti per un giorno a raccontare la Santuzza in forma devozionale, come portatori sani di teatro per raccontare con il linguaggio dei quartieri, il mito di Rosalia.

Questo straordinario spettacolo, raccoglierà tutti i fedeli, per devozione o curiosità, radunandoli attorno a un miracolo, un immancabile rito propiziatorio che battezza la città con una cofana di "fave a coniglio",  per salvarla da ogni malasorte, come un capodanno estivo che traghetta le anime, i sentimenti e i desideri di ciascuno. Un insieme di eventi storici, una parata teatrale con oltre 100 artisti in scena a rappresentare la città di Palermo. Un evento straordinario, fiore all'occhiello della città, come un intenso infuso di tradizione orale per tutti coloro che sono e che non sono palermitani. 

Fabio Correnti. Ha studiato presso il Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo conseguendo il Diploma in Pianoforte e Composizione. Ha frequentato inoltre il Corso di Direzione d’orchestra e di Musica Corale e Direzione di coro. Nel 1990 si è laureato presso l’Università di Bologna in Discipline Musicali approfondendo gli studi di composizione con Franco Donatoni. Ha diretto per conto dell’Unicef l’Orchestra Giovanile per cui ha composto ed elaborato brani sia del repertorio classico che popolare. Ha diretto il Coro Lirico ArmoniA con cui ha prodotto numerosi concerti ed una tournée in Giappone nel 1997.

Ha diretto Cavalleria Rusticana di P. Mascagni al Politeama Garibaldi di Palermo e Tosca e Bohème presso il Teatro Umberto di Roma. Dal 2013 dirige l’Ensemble di Musica Contemporanea con cui ha prodotto numerosi concerti per conto della Fondazione Orestiadi di Gibellina, della Fondazione Teatro Massimo di Palermo per le Settimane di Nuova Musica e del Bozar di Bruxelles. Insegna Composizione presso il Conservatorio “A. Scarlatti” di Palermo ed ha composto diverse musiche per ensemble da camera e un’opera lirica multimediale “InRur” in collaborazione dell’Accademia delle Belle Arti. Biglietti: € 10-20  al Botteghino del Politeama Garibaldi (9,30-14.30) e al Teatro di Verdura un’ora e mezza prima dello spettacolo. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Cabaret sotto le stelle, all'Arena Re va in scena "Pazzo d'amore" di Sergio Vespertino

    • solo domani
    • 20 luglio 2019
    • Arena Re
  • "Ciao Matteo, dove sei?": sul palco del cinema De Seta un messaggio per il superlatitante

    • solo domani
    • 20 luglio 2019
    • Cinema De Seta
  • Teatro del fuoco, lo spettacolo all'insegna della luce sul palcoscenico del Verdura

    • 1 agosto 2019
    • Teatro di Verdura

I più visti

  • Leonardo da Vinci a Palermo: macchine, disegni e anatomia in mostra a Palazzo Bonocore

    • dal 13 aprile al 29 settembre 2019
    • Palazzo Bonocore
  • Francobolli, autoritratti e art couture: a Palazzo Zingone una mostra su Frida Kahlo

    • dal 7 giugno al 29 settembre 2019
    • Palazzo Zingone Trabia
  • Dal festival di Sanremo a Palermo in concerto, le voci de Il Volo al Teatro di Verdura

    • 21 luglio 2019
    • Teatro di Verdura
  • Palermo a luci rosse: eros, vizi, peccati e case chiuse in un tour per la città

    • 21 luglio 2019
    • Piazza San Domenico
Torna su
PalermoToday è in caricamento