Amore e giovinezza in uno spettacolo, "Banana split" sul palco del Teatro Libero

In sostituzione allo spettacolo Fratellini di Francesco Silvestri, da giovedì 14 a sabato 16 febbraio, alle ore 21.15, andrà in scena presso il Teatro Libero Banana split del duo Bettedavis di Elisabetta Mazzullo e Davide Lorino, spettacolo vincitore del progetto Residenze Bellandi. Liberamente ispirata a un racconto dell’americano Tobias Wolff, Due ragazzi e una ragazza, la pièce intreccia la parola recitata con la parola cantata dei sonetti di Shakespeare, messi in musica e suonati dal vivo dai due protagonisti. 

«Banana split – spiega Elisabetta Mazzullo – racconta di un’estate magica in cui tutto è possibile, un’estate in cui i due giovanissimi protagonisti si incontrano e si vedono, come in uno specchio, e si riconoscono simili. È una storia pura e leggera di un amore e di una meravigliosa scoperta di sé. A fare da colonna sonora a questa storia – prosegue l’interprete – saranno i sonetti di Shakespeare, che cantano la giovinezza. Ci saranno parecchi brani suonati dal vivo, io con l’oboe e Davide con la chitarra, che accompagneranno questo spettacolo che è un viaggio nei ricordi». 

I due giovani protagonisti, Lu e Gillo, si conoscono a un corso estivo di recitazione e diventano inseparabili. E lo diventano loro malgrado, perché Lu è la nuova fidanzata di Rao, il miglior amico di Gillo. E allora tutto diventa più difficile, anche ammettere a se stessi che l'amore cambia continuamente forma e che forse ci si innamora di idee fino a che non si trova qualcuno con cui si ha voglia di fare veramente un pezzo di strada. Lu e Gillo scoprono silenziosamente che hanno bisogno di conoscersi, per regalarsi i loro pensieri, le loro incertezze, le loro segretissime passioni. Entrambi adorano Shakespeare di cui divorano i sonetti, che fanno da colonna sonora alle loro serate di confidenze. Ed entrambi adorano stare ore e ore a parlare, a scoprirsi, a smascherarsi. Non sanno dove li porterà tutto questo, ma sanno che ad un certo punto arriverà uno split, un taglio per decidere, per scegliere, per scegliersi. Biglietto intero 16 euro, ridotto (under 25 e operatori teatrali) 11 euro, carte sconto per la prima 14,50 euro.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • I pupi, il teatro di figura, il teatro contemporaneo: torna il Festival di Morgana

    • dal 8 al 17 novembre 2019
    • luoghi all'interno dell'articolo
  • "Con sorte", buona la prima: lo spettacolo per la nuova stagione del Patafisico

    • dal 8 al 17 novembre 2019
    • Piccolo Teatro Patafisico
  • La notte di Oscar, il nuovo spettacolo di Kambè Equipe sul palco del Teatro Savio

    • 6 dicembre 2019
    • Teatro Savio

I più visti

  • Castrum Superius, il palazzo dei Re Normanni in una mostra che porta indietro nel tempo

    • dal 15 maggio 2019 al 10 gennaio 2020
    • Palazzo Reale
  • La casa delle farfalle fa il bis e torna al Museo Riso, sarà patrimonio dei palermitani

    • dal 5 ottobre al 31 dicembre 2019
    • Museo Riso
  • Teatro Al Massimo, la Miracle Queen tribute band in concerto con la polifonia cori e archi

    • 16 novembre 2019
    • Teatro Al Masimo
  • Bim Bum Bam, giocattoli diventano opere d'arte: due mesi di mostra allo Steri

    • Gratis
    • dal 3 ottobre al 23 dicembre 2019
    • Complesso Monumentale dello Steri
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento