OltreOreto, rassegna di arte e rigenerazione urbana per la prima volta a Palermo

La periferia al centro, fulcro propulsivo di arte, musica, creatività e cultura. Cuore pulsante di processi sociali, economici e culturali, non più luogo di marginalità, esclusione e degrado. Sono questi i temi della rassegna promossa dall’associazione culturale ONIBI, evento collaterale di Manifesta, realizzato con la collaborazione di Bangover Crew, il patrocinio di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018, in coproduzione con Tecnagon Produzioni. 

Il lungomare della Costa Sud, la foce del fiume Oreto, il laboratorio di arti e mestieri “Tomasino”, l’Associazione Gruppo Amici Tempo Libero del quartiere Sperone, il Magazzino Brancaccio, sono invece i luoghi simbolo dei quartieri che ospiteranno le attività della rassegna. Oltre alla galleria d’arte DOM art space e la Chiesa dello Spasimo, i due fari specchio nel centro storico di Palermo che dialogheranno con le location oltre il corso del fiume, per accentuare ancor di più la necessità di unificare un concetto di città della cultura e dell’arte al di là delle barriere culturali e urbane.

Il programma

  • 10 SETTEMBRE - INAUGURAZIONE

OLTREVITA, Gianluca Concialdi. Opening 10 settembre 2018 dalle ore 18:30 alle 20:30 presso Gruppo Amici Tempo Libero, via Pecori Giraldi 30. Aperto fino al 23 settembre 2018, visitabile dalle ore 10:00 alle 12:00 e dalle ore 17:00 alle 19:00. Domenica chiuso. Oltrevita è la presentazione dei lavori realizzati durante un workshop di 4 giorni tenutosi nella sede del Gruppo Amici Tempo Libero, allo Sperone. I partecipanti al workshop, tutte persone con una età superiore ai 65 anni, sono stati invitati a confrontarsi con il tema della vita e della vita oltre la vita, il cosiddetto aldilà. Con delle bombolette spray di 4 colori (rosso verde blu e nero), della carta blu back e dei pennarelli, hanno creato liberamente dei dipinti e dei componimenti poetici sulle suggestioni fornite dall’artista.

  • 10 SETTEMBRE

SOGLIA BANDITA, Adriano La Licata. Opening 10 settembre 2018 alle 21:30 presso Laboratorio di Arti e Mestieri Tomasino, corso dei mille 516. Dal 10 al 23 settembre 2018, visitabile h24. Soglia Bandita è la personale di Adriano La Licata all’interno della rassegna di arte e rigenerazione urbana OltreOreto. Adriano La Licata, nel Laboratorio di Arti e Mestieri Tomasino, proporrà un’installazione composta da alcuni scatti fotografici - risultato delle sue passeggiate performative sulla costa di Romagnolo e della Bandita - e da alcune sculture prodotte in collaborazione con la storica Fonderia Sarro. Il corpo dell’artista diventa oggetto tra gli oggetti e parte del paesaggio, creando assonanza tra i detriti della spiaggia, gli oggetti abbandonati e la sua presenza sul posto.

  • 11 SETTEMBRE

DEI CANI, Giuseppe Borgia. Dall’11 al 23 settembre, foce del fiume Oreto, via Messina marine 27. Dalle ore 9:00 alle 18.30.  
Dei Cani è l’installazione di Giuseppe Borgia alla foce del Fiume Oreto, dove il cane diviene divinità, oracolo silenzioso, protettore della città. La funzione totemica protettiva del cane, da Anubi per gli egizi, ai cani di Fo cinesi (leoni di pietra), si presenta più volte nella storia della rappresentazione di questo animale. Lungo il corso della storia, nel loro rapporto con l’umanità, essi sono stati guardiani posti sulla soglia del confine eterico tra la vita e la morte, all’ingresso delle necropoli o dei templi, al fine di allontanare gli spiriti maligni.

  • 11 SETTEMBRE

FALSE FLAGS, Francesco Cutway. Opening 11 settembre 2018 dalle 18:30 alle 21:30 presso Dom art space, piazza Meli 1.
Dall’11 al 15 settembre, visitabile dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle ore 17:00 alle 20:00. False Flags è un progetto di Francesco Cutway, che vede come punto di inizio un workshop condotto con 13 bambini dei quartieri oltre l’Oreto. Ogni bambino ha avuto la possibilità di raccontare la propria identità attraverso la progettazione di una bandiera, seguendo delle linee guida fornite da un layout unico. L'intero progetto vuole raccontare il processo di creazione di un simbolo identitario individuale, partendo dal disegno per arrivare al processo di stampa e realizzazione di una bandiera. 

  • 13 SETTEMBRE

DEEP SELFIE, Il Pavone. Dal 13 al 16 settembre 2018 presso ex officina, corso dei mille 1570. Dalle ore 20:30 alle 22:30. All’ex officina in corso dei mille 1570, il gruppo artistico IL PAVONE presenta Deep Selfie, un’installazione che emerge a conclusione di un laboratorio di strada incentrato su una formazione tecnico-artistica di un gruppo di giovani tra i 17 e i 21 anni, e sulle nuove pratiche d’installazione video. Sul piano esperienziale, il proposito è quello di sublimare gli effetti che l’evoluzione dei media, nel corso di questi ultimi anni, hanno generato nella realtà interiore degli individui.

  • 14 SETTEMBRE

LA DANZA DEI GIGANTI, Genuardi Ruta. Opening 14 settembre 2018 dalle ore12:00 alle 16:00 presso Magazzino Brancaccio, via Natale Carta 1. Dal 14 al 22 settembre, visitabile dalle ore 9:00 alle 13:00. La Danza dei Giganti è un intervento site-specific di natura pittorica pensato per Magazzino Brancaccio. L’importanza dell’incontro tra le modalità di visione della cultura occidentale (legata allo sguardo soggettivo dell’uomo) e quella orientale (che privilegia la luce) sono alla base del progetto. Le finestre diventano la mashrabiyya che filtra e proietta la luce all’interno dello spazio, modificandolo. Una struttura lunga circa 20 metri lo taglia diagonalmente, ridisegnandolo. Le forme proiettate sono dunque il risultato della traslazione grafica delle suggestioni della luce sull’architettura.

  • 14 SETTEMBRE

ASK THE BOY, Tothi Folisi. Dal 14 al 16 settembre 2018 presso spiaggia di Romagnolo, via Messina Marine di fronte n°301.
Dalle ore 19:00 alle 21:00. Ask the boy è un intervento artistico che prevede la realizzazione di un alzabandiera da collocare nella spiaggia di Romagnolo in via Messina Marine. L’installazione è integrata da un audio di 15 minuti, che sintetizza attraverso varie suggestioni il legame sempre complicato e spesso conflittuale che il territorio siciliano e in particolare la città di Palermo ha con la nozione di migrazione, prendendo come punto focale la dominazione araba in Sicilia.

  • 20-21 SETTEMBRE

BIRDSQUARTET, Alessandro Librio. Il 20 e 21 settembre 2018 presso Santa Maria dello Spasimo, Piazza C. Maria Ventimiglia n°10.
Dalle ore 20:00 alle 24:00. La costa sud è anche lo scenario scelto dal musicista e sound artist Alessandro Librio per il suo Birdsquartet, “quartetto per archi e vento” l’ultima opera performativa e video-sonora dell’artista, a cura di Giusi Diana, concepita per la chiesa di Santa Maria dello Spasimo. Il lavoro, che verrà presentato giovedì 20 settembre dalle ore 20:00 alle 24:00 allo Spasimo, è l’esito di una ricerca che Librio conduce oramai da anni sulla possibile e inedita interazione tra suono e natura. Il focus è incentrato sull’esplorazione della costa sud di Palermo e del confine, la divisione che il fiume Oreto crea fra la Città di Palermo e la sua periferia, ma anche il confine fra terra e cielo. Per l’occasione, il quartetto volante ha eseguito una partitura grafica realizzata dall’artista senza l’uso del tradizionale archetto, ma utilizzando la velocità e la pressione del vento, semplicemente mettendo in vibrazione le corde degli strumenti. Il vento sembra quasi dialogare con il performer, che per ben quattro volte si è elevato in volo sul mare di Palermo davanti alla costa sud, con l’ausilio del parapendio, fino a toccare quota 1000 metri, portando con sé di volta in volta i violini, la viola e il violoncello per comporre il quartetto. 

  • 23 SETTEMBRE

OLTREORETO FINISSAGE, con Bangover Crew, Francesco Bellina, Umberto Santoro, Marco Chiarenza. Con la partecipazione di In Medias Res. 23 settembre 2018 presso Santa Maria dello Spasimo, Piazza C. Maria Ventimiglia n°10. Dalle ore 17:00 alle 24:00. Serata finale che chiude l’avventura dei laboratori e della rassegna OltreOreto. La Bangover Crew propone un evento musicale articolato su più livelli all’interno degli spazi della Chiesa dello Spasimo. In concomitanza saranno in mostra gli scatti di Francesco Bellina, Umberto Santoro e Marco Chiarenza, ed alcuni lavori degli artisti che partecipano alla rassegna. Tre fotografi che hanno seguito questo progetto, ognuno con il proprio percorso di ricerca, documentando le forme, gli spazi e gli abitanti di questa area urbana tra il mare, il fiume e la montagna. All’interno della serata finale, inoltre, il pubblico potrà vedere l’istallazione dei giornalisti indipendenti di “In Medias Res” che proporranno i risultati della loro ricerca antropologica e giornalistica svolta nell’ “OltreOreto”.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • La Natività del Caravaggio fa cinquant'anni, tutti gli eventi in programma a Palermo

    • dal 10 al 20 ottobre 2019
    • luoghi all'interno del programma
  • Dintorni, luoghi circostanti per l'arte: al via la rassegna d'arte contemporanea

    • Gratis
    • dal 11 al 20 ottobre 2019
    • luoghi all'interno dell'articolo
  • Bam, Biennale Arcipelago Mediterraneo: a Palermo il festival dedicato ai popoli del mare

    • dal 6 novembre al 8 dicembre 2019
    • luoghi all'interno del calendario

I più visti

  • Palermo a luci rosse: una passeggiata nel segno di eros, vizi, peccati e case chiuse

    • 18 ottobre 2019
    • Piazza San Domenico
  • Castrum Superius, il palazzo dei Re Normanni in una mostra che porta indietro nel tempo

    • dal 15 maggio 2019 al 10 gennaio 2020
    • Palazzo Reale
  • "Bra Day", il seno dopo il tumore: al Civico un incontro sulla ricostruzione mammaria

    • solo domani
    • Gratis
    • 16 ottobre 2019
    • A.R.N.A.S. Ospedali Civico Di Cristina Benfratelli
  • Medioevo e Barocco a lume di candela, passeggiata e degustazioni tra le vie di Caccamo

    • dal 19 agosto al 27 ottobre 2019
    • Per luogo d'incontro chiamare i numeri nell'articolo
Torna su
PalermoToday è in caricamento