Un libro dedicato a Tomasi di Lampedusa, la presentazione allo Spazio Cultura Macaione

Sabato 1 giugno alle 18:00, a Spazio Cultura Libreria Macaione, via Marchese di Villabianca, 102 - Palermo, sarà presentata in prima nazionale la novità editoriale L'albatro, il romanzo di Simona Lo Iacono dedicato a Giuseppe Tomasi di Lampedusa, pubblicato da Neri Pozza Editore.

L'autrice dialogherà con i membri del Circolo di lettura Spazio Cultura e dell'Associazione culturale Siciliando Style. All'incontro parteciperà lo scrittore e studioso di cultura siciliana Emanuele Drago che racconterà alcuni aneddoti su Giuseppe Tomasi di Lampedusa legati ai luoghi di Palermo e alla Sicilia.

Nato a Palermo nel 1896, da una nobile famiglia siciliana, Giuseppe Tomasi di Lampedusa è un bambino solitario, uno di quelli che preferiscono «le cose alle persone» e che rifuggono la compagnia. Un giorno, dal nulla, nella sua vita arriva Antonno: un bambino bizzarro, «tutto al contrario»: se sfoglia un libro comincia dall'ultima pagina, se vuole andare avanti cammina all'indietro e conta al contrario, provando una infinità pietà per gli zeri.

Per tutto il tempo della loro convivenza non c'è verso di fargli iniziare la settimana di lunedì o di togliergli dalla testa che si nasce morendo. Eppure Antonno, «l'albatro», come lui stesso si definirà (tenacissimo, l'albatro non abbandona il capitano nemmeno nella disgrazia) è l'unico spiraglio di luce in un'esistenza altrimenti buia e solitaria, l'unica compagnia di un bambino che vede e sente più degli altri, dotato di una sensibilità particolare, che lo porterà un giorno a diventare uno dei più grandi scrittori del Novecento.

Ma all'improvviso, così come è arrivato, Antonno svanisce. Divenuto adulto, Giuseppe partecipa alla guerra del 1915-18 come ufficiale, rimanendo nell'esercito fino al 1925; dopodiché si ritira a vita privata, viaggiando e dimorando per lunghi periodi all'estero, dove si dedica alla stesura di saggi e racconti che non darà alle stampe.

Sarà solo quando metterà mano a una storia che cova dentro di sé da tempo, e che ha intenzione di intitolare Il Gattopardo, che Antonno tornerà da lui, e con il suo modo di fare al rovescio accenderà in Giuseppe Tomasi la consapevolezza che «Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi».

Simona Lo Iacono è nata a Siracusa nel 1970, è magistrato e presta servizio presso il tribunale di Catania. Nel 2016 ha pubblicato il romanzo Le streghe di Lenzavacche (Edizioni E/O), selezionato tra i dodici finalisti del Premio Strega. Con Neri Pozza ha pubblicato Il morso (2017; BEAT 2019).

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Salvo Sottile presenta "Notte fonda", l'ultimo libro del giornalista a Sanlorenzo Mercato

    • solo oggi
    • 22 luglio 2019
    • Sanlorenzo Mercato
  • Mozart era un massone, la lectio magistralis tra musica e parole allo Spasimo

    • 24 luglio 2019
    • Spasimo
  • "Vocazioni", la conversazione tra Mancuso e Gamberini per la rassegna del Biondo

    • oggi e domani
    • dal 22 al 23 luglio 2019
    • Orto Botanico e Castello di Maredolce

I più visti

  • Leonardo da Vinci a Palermo: macchine, disegni e anatomia in mostra a Palazzo Bonocore

    • dal 13 aprile al 29 settembre 2019
    • Palazzo Bonocore
  • Francobolli, autoritratti e art couture: a Palazzo Zingone una mostra su Frida Kahlo

    • dal 7 giugno al 29 settembre 2019
    • Palazzo Zingone Trabia
  • On the road summer tour, Max Gazzè torna in Sicilia: il concerto a Finale di Pollina

    • 19 agosto 2019
    • Teatro Parco Urbano
  • Estate di concerti da capogiro al Verdura, sul palco arrivano i Negrita

    • 8 agosto 2019
    • Teatro di Verdura
Torna su
PalermoToday è in caricamento