Expo Retrò, tra mostra e serata juke box: la felicità costa un gettone al Teatro Garibaldi

+++ La mostra è stata sospesa per via di una festa privata che al Teatro Garibaldi non si sarebbe potuta svolgere +++

Sull’onda del riscontro di pubblico registrato dall’apertura la mostra vintage “ExpoRetrò” continua la sua permanenza all’interno del Teatro Garibaldi di Palermo (via Castrofilippo 30), tra oggetti d’epoca e appuntamenti pensati ad hoc che, nei weekend dal 18 gennaio al 29 febbraio 2020, accoglieranno nostalgici e curiosi. 

Le atmosfere retrò accarezzano da sempre il cuore di chi ha vissuto quei decenni che vanno dagli anni ’50 ai primi anni ’80, e di quanti, invece, ne hanno ricevuto memoria attraverso serie televisive o documenti dell’epoca. E se durante tutti i giorni la mostra “ExpoRetrò”, realizzata da Vincenzo Montanelli per conto dell’Associazione Culturale Altroquanto, sarà normalmente fruibile, all’interno dell’eccezionale struttura del Teatro Garibaldi, conferendo l’opportunità di osservare da vicino rari pezzi originali della rinomata collezione di Ninni Arcuri, curatore di ExpoRetrò, nei fine settimana, in qualche modo, gli stessi oggetti si ‘animeranno’ diventando i protagonisti di appuntamenti culturali. 

Si comincia sabato 18 Gennaio, alle ore 19.00 ad ingresso libero per l’occasione, con “Serata Jukebox: La felicità costa un gettone!” dove i celeberrimi Rock - Ola presenti in esposizione, in via del tutto eccezionale, potranno essere usati dai visitatori che, liberamente, selezioneranno la propria canzone, da condividere con gli altri presenti, con l’ausilio di Caningam, esperti del settore dell’organizzazione di eventi Vintage. 

A condurre i partecipanti alla serata ci sarà Angelo Mangano che, tra una selezione e l’altra, racconterà la storia di questo oggetto simbolo che, insieme ai flipper, ha segnato l’evoluzione dell’intrattenimento pubblico nei luoghi di ritrovo. Ci vorrà un gesto, quello dell’inserimento di una monetina, appunto, per compiere un viaggio a ritroso nella diffusione dei jukebox, dei flipper e dei blue jeans, tra Teddy boys e ragazzi dalle maglie a strisce, attraverso il boom discografico, i balli e le hit parade. 

“La mostra ExpoRetrò racconta una storia - dichiara Vincenzo Montanelli - e il Teatro Garibaldi è storia che aggiunge valore agli oggetti, unici, in esposizione realizzando un ponte tra epoche diverse. Gli oggetti vintage custodiscono ricordi di un momento storico-culturale in cui, a discapito della tecnologia, propria dei nostri giorni, ricordi e atmosfere belle riaffiorano nella mente di tutti, nelle generazioni che hanno vissuto quegli anni e non solo”. 

“ExpoRetrò” è realizzata in collaborazione con ImmaginArte e Officine Vintage Riunite; rimarrà aperta, fino al 29 febbraio, tutti i giorni dalle 10,00 alle 20,30 (ingresso euro 5); nei weekend, scanditi da appuntamenti culturali, musica live e dj set, la chiusura verrà prorogata fino alle ore 24,00. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • ANNULLATO | "Caravaggio Experience. La fuga e l’indagine": viaggio tra videoinstallazioni a Palazzo

    • dal 22 dicembre 2019 al 30 aprile 2020
    • Palazzo Sant'Elia
  • ANNULLATO | "Polifonie d'arte", a Palazzo Comitini la mostra di pianoforti storici di Amato e Parisi

    • Gratis
    • dal 16 febbraio al 16 aprile 2020
    • Palazzo Comitini

I più visti

  • Dal Cassaro al web, "La via dei librai" non si arrende al Coronavirus: i libri si sfogliano a distanza

    • Gratis
    • dal 23 al 26 aprile 2020
    • Sul web
  • ANNULLATO | "Caravaggio Experience. La fuga e l’indagine": viaggio tra videoinstallazioni a Palazzo

    • dal 22 dicembre 2019 al 30 aprile 2020
    • Palazzo Sant'Elia
  • RINVIATO | Visite culturali, mercoledì didattici e Stra-Papà: ritorna "La Domenica Favorita"

    • Gratis
    • dal 8 marzo al 13 maggio 2020
    • Parco della Favorita
  • ANNULLATO | Pamela Villoresi è Frida Khalo: "Viva la Vida", lo spettacolo in prima nazionale al Biondo

    • dal 4 marzo al 10 maggio 2020
    • Teatro Biondo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento