Lia Pasqualino Noto, una mostra a 20 anni dalla sua scomparsa nella sua casa-studio

In occasione di Palermo Città della Cultura Italiana e Manifesta 12 "Signori prego si accomodino" approda a Palermo con la mostra Lia Pasqualino Noto. Appuntamento dal 18 giugno all'1 luglio. 

In occasione di Manifesta 12 approda a Palermo, nominata nel 2018 capitale della Cultura Italiana, il ciclo espositivo di grande successo Signori prego si accomodino, ideato e curato da Geraldine Blais con il sostegno e la collaborazione di Marsèll. Il progetto, dedicato alla valorizzazione di grandi artisti del passato, si sviluppa come un dialogo tra la loro eredità culturale e creativi contemporanei, attivando inediti percorsi all’interno di luoghi intimamente legati alla vicenda umana e alla poetica di questi fondamentali protagonisti della recente storia dell’arte.

L’edizione palermitana di Signori prego si accomodino è il terzo capitolo di un racconto partito a Venezia (Biennale Arte 2015 e Architettura 2016) con due appuntamenti dedicati alla figura di Carlo Scarpa. La mostra si articolerà come un progetto costruito ad hoc per la città e dedicato a un’artista che proprio a Palermo ha legato indissolubilmente la sua vita e la sua arte: Lia Pasqualino Noto (Palermo, 1909 – Palermo, 1998) celebrando così il ventesimo anniversario della sua scomparsa.

Da lunedì 18 giugno a domenica 1 luglio 2018, apriranno per la prima volta al pubblico le porte della casa-studio dell’artista. Il progetto ha coinvolto diversi artisti del panorama internazionale contemporaneo, invitati a relazionarsi con la vita e l’opera della pittrice palermitana, in un percorso che si riappropria degli spazi di casa Pasqualino Noto. Creando uno scenario capace di dialogare in sintonia con l’atmosfera e gli ambienti preesistenti, si rende testimonianza di quel fervore intellettuale che fu fra i più vivi focolari culturali della città di Palermo, ospitando tra le più radicali personalità del panorama artistico italiano fra le due guerre.

Artisti: John Armleder / Morgane Tschiember - Sarah Buckner - Gianluca Concialdi - Nicolas Deshayes - Patrizio Di Massimo - Anna Franceschini - Gelitin -  Chantal Joffe - Sonia Kacem - Athena Papadopoulos - Diego Perrone - Maia Regis - Francesco Simeti - Kiki Smith. Il progetto espositivo intreccia passato e presente anche della famiglia Pasqualino Noto invitando, accanto agli artisti, i componenti della famiglia dell’artista - Beatrice, Caterina, Lia, Liuc, Maia, Matilde - a realizzare alcune opere, con il fine di restituire l’immensa eredità che l’artista ha lasciato nell’esperienza delle generazioni successive.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • L'arte che riparte dopo il lockdown, al Loggiato San Bartolomeo la mostra di Julien Friedler

    • dal 7 giugno al 7 luglio 2020
    • Loggiato San Bartolomeo
  • "Astratto concreto", la mostra personale di Vincenzo Ferlita alla Rizzuto Gallery

    • Gratis
    • dal 26 giugno al 4 settembre 2020
    • Rizzuto Gallery
  • Da Carola Rackete a Jovanotti: nasce #Fake, l'esposizione in via Maqueda

    • Gratis
    • dal 1 al 20 luglio 2020
    • Ares

I più visti

  • L'arte che riparte dopo il lockdown, al Loggiato San Bartolomeo la mostra di Julien Friedler

    • dal 7 giugno al 7 luglio 2020
    • Loggiato San Bartolomeo
  • Come mangiavano le monache in convento, la cena con le ricette di Santa Caterina

    • 10 luglio 2020
    • Monastero Santa Caterina D'Alessandria
  • Magia ed esoterismo, una passeggiata notturna alla volta della Palermo misterica

    • 3 luglio 2020
    • Villa Bonanno
  • "Mercanteggiando sotto le stelle", a Villa Pottino ricominciano gli eventi e le fiere

    • Gratis
    • dal 3 al 4 luglio 2020
    • Villa Pottino
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento