Giovanni De Simone, l'arte oltre la materia: ceramiche, disegni e dipinti in mostra all'Orto Botanico

Martedì 26 marzo, alle 18.30, al Padiglione Tineo dell’Orto Botanico (via Lincoln, 2) sarà inaugurata, alla presenza del Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, prof. Fabrizio Micari la mostra “Giovanni De Simone, l’arte oltre la materia - Ceramiche disegni dipinti”. 

La mostra, organizzata dal Sistema Museale di Ateneo dell’Università degli Studi di Palermo, è stata curata da Maria Concetta Di Natale, Paolo Inglese, Sergio Intorre e Maurizio Sajeva e rientra tra le manifestazioni di interesse culturale programmate da UniPa per il 2019. L’allestimento, curato dall’arch. Carla Lenzo, esporrà una selezione delle ceramiche realizzate dall’artista, abile ceramista del XX secolo, a partire dai suoi esordi fino al termine della sua carriera. Le opere in mostra saranno affiancate in molti casi ai relativi disegni preparatori, così da poter ricostruire il processo artistico che dal disegno conduce all’esemplare finito. 

L’esposizione è stata dotata di un apparato didattico che offre contenuti relativi alla carriera dell’autore ed alle tecniche artistiche impiegate, arricchendo così la narrazione insita nelle opere esposte di spunti e contenuti. La mostra mira a restituire al visitatore la complessità della figura di Giovanni De Simone, un artista a tutto tondo che nell’arco di un quarantennio (dagli esordi a Faenza nel 1951 fino alla prematura scomparsa nel 1991), ha svolto la sua attività di ceramista maturando un linguaggio artistico unico e peculiare della sua produzione e sperimentando soluzioni sempre nuove sia dal punto di vista tipologico, che cromatico, che decorativo. 

La mostra espone opere di grandi dimensioni come i pannelli o le statue, ma ricostruisce la sua parabola artistica anche attraverso gli oggetti di uso quotidiano, come i vasi, le lucerne, i piatti, le brocche, le bottiglie, che più di tutti svelano il senso profondo di un’arte fortemente legata al territorio e concepita per essere patrimonio di tutti, grazie a forme sempre nuove ed accattivanti e ad un segno sintetico, di immediata comprensione ma allo stesso tempo di grande raffinatezza formale. Le ceramiche di Giovanni De Simone hanno attraversato, in un percorso di costante cambiamento, la seconda metà del Novecento, riscuotendo grandi successi anche all’Estero e diventando parte dell’immaginario collettivo in quanto presenza ricorrente nell’esperienza quotidiana dell’intera comunità.                                                               

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Caravaggio Experience. La fuga e l’indagine": viaggio tra videoinstallazioni a Palazzo

    • dal 22 dicembre 2019 al 30 aprile 2020
    • Palazzo Sant'Elia
  • "O'Tama", migrazione di stile: gli acquerelli giapponesi in mostra a Palazzo Reale

    • dal 7 dicembre 2019 al 6 aprile 2020
    • Palazzo Reale
  • "Quando le statue sognano", l'archeologia più prestigiosa del mondo tutta insieme al Salinas

    • dal 28 novembre 2019 al 29 marzo 2020
    • Museo Salinas

I più visti

  • Educarnival, maschere e festa in centro: torna a Palermo il Carnevale degli studenti

    • Gratis
    • dal 14 al 25 febbraio 2020
    • luoghi all'interno dell'articolo
  • Carnevale di Cinisi: tre i carri in gara, quattro i giorni di festa

    • Gratis
    • dal 22 al 25 febbraio 2020
    • Corso Umberto I
  • Carnevale a Piana degli Albanesi, le donne in maschera invitano gli uomini a danzare

    • Gratis
    • dal 11 gennaio al 22 febbraio 2020
    • Comune di Piana degli Albanesi
  • "Caravaggio Experience. La fuga e l’indagine": viaggio tra videoinstallazioni a Palazzo

    • dal 22 dicembre 2019 al 30 aprile 2020
    • Palazzo Sant'Elia
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento