La notte della poesia all'oratorio di San Lorenzo

Torna venerdì 10 Agosto dalle ore 22,00 La Notte della Poesia giunta alla sua undicesima edizione. L'iniziativa, ideata dall’Associazione Amici dei Musei Siciliani per festeggiare romanticamente la notte di S.Lorenzo, avrà luogo come sempre nella splendida cornice barocca dell’Oratorio di San Lorenzo, opera del grande stuccatore palermitano Giacomo Serpotta.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Torna venerdì 10 Agosto dalle ore 22,00 La Notte della Poesia giunta alla sua undicesima edizione. L'iniziativa, ideata dall’Associazione Amici dei Musei Siciliani per festeggiare romanticamente la notte di S.Lorenzo, avrà luogo come sempre nella splendida cornice barocca dell’Oratorio di San Lorenzo, opera del grande stuccatore palermitano Giacomo Serpotta. Nella notte delle stelle cadenti sono invitati lettori, poeti, amatori a far da protagonisti declamando una poesia, edita o inedita, che abbia come tema: la notte, le stelle, i desideri, l’amore e le poesie del mondo. Il Chiostro accoglierà la platea a cielo aperto quest'anno, riproponendo, durante le letture, la proiezione delle foto della performance di Nora Turato, artista croata, che per Manifesta 12 Palermo The Planetary Garden. Cultivating Coexistence, ha creato un installazione all'interno dell'Oratorio. Il sitar di Davide Lopes insieme alle percussioni di Ferdinando Dante faranno da ambiente sonoro, Martina Martire, curatrice e performer palermitana, ci sorprenderà con "Performance" una visione di stampo metalinguistico, tra gessi barocchi, echi serpottiani, caravaggeschi ed azioni per "coltivare la coesistenza". "Performance", ideata da Martina Martire, prevede un insieme di più linguaggi. Al movimento ci sarà Martina Martire, ballerina formatasi con maestri appartenenti al genere del Teatro Danza e laureata in Management dei Beni Culturali, alla recitazione Costanza Caminita, scrittrice e laureata in giurisprudenza, interpreterà un brano dello scrittore madonita Antonio Castelli intitolato 10 agosto, tratto dal suo ultimo racconto Passi a piedi passi a memoria, edito da Sellerio - Palermo 1988. La musica sarà il collante tra le parole e il movimento. Ascolteremo un brano eseguito e composto da Fulvio Di Genova, iscritto al triennio accademico di Violoncello presso il conservatorio Vincenzo Bellini nella classe del Maestro Carmelo Nicotra. Il brano musicale, dal titolo I talenti della noia, è stato composto dal musicista e architetto, in occasione del seminario di studi su Antonio Castelli tenutosi presso il Museo Civico di Castelbuono nel mese di luglio ed eseguito durante la giornata conclusiva del seminario dedicato allo scrittore. All'interno dell'ex sagrestia è esposta la Natività di Alessandro Bazan per NEXT 24/12/2017 - 17/10/201 La partecipazione alla serata è libera. Per informazioni ed iscrizioni potete scrivere a info@amicimuseisiciliani o chiamare allo 091 6118168 Oratorio di San Lorenzo Via Immacolatella, 5 Palermo Aperto ogni giorno dal lunedì alla domenica dalle 10.00 alle 18.00 ed in occasione di Manifesta 12 Palermo fino alle 20.00 www.amicimuseisiciliani.it twitter.com/amicimusei instagram.com/amici_dei_musei_siciliani

Torna su
PalermoToday è in caricamento