Omaggio a Pucci Spatafora, il ricordo di un gentleman driver che amava la Targa Florio

L’Associazione Culturale Amici della Targa Florio, per la giornata di Lunedì 21 ottobre, alle ore 19,00, ha organizzato una riunione per appassionati, assolutamente informale, in ricordo di Pucci Spatafora, gentleman driver palermitano recentemente scomparso.

La riunione sarà ospitata nei locali del Museo Storico dei Motori e dei Meccanismi - Sistema Museale di Ateneo - Dipartimento di Ingegneria - Viale delle Scienze - Edifico 8 - Macchine. Saranno proposte immagini di Pucci Spatafora nel corso delle otto edizioni di Targa Florio a cui ha ininterrottamente partecipato, dal 1970 al 1977, ed i suoi copiloti di allora saranno presenti a commentarle, raccontando le storie, gli episodi e gli aneddoti di quelle gare, spesso mai riportati dalle cronache di quegli anni. La presenza di una autostorica sport , inoltre, ricorderà Pucci Spatafora e la sua mai sopita passione per le gare. Un bel filmato sulla Targa Florio 1973, ultima valida per il “Mondiale”, in giornate di prove libere, prove ufficiali e gara concluderà la riunione.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Auto e moto, potrebbe interessarti

  • Babbo Natale arriva in moto, balli multietnici e merende aspettando l'arrivo dei doni

    • Gratis
    • 22 dicembre 2019
    • Centro Ubuntu

I più visti

  • Una mostra d'anatomia alla scoperta del corpo umano, "Body Worlds Vital" a Palermo

    • dal 20 novembre 2019 al 29 gennaio 2020
    • Albergo delle Povere
  • Castrum Superius, il palazzo dei Re Normanni in una mostra che porta indietro nel tempo

    • dal 15 maggio 2019 al 10 gennaio 2020
    • Palazzo Reale
  • Palermo on Ice, Natale al Giardino Inglese: torna la pista di pattinaggio sul ghiaccio

    • dal 8 dicembre 2019 al 26 gennaio 2020
    • Giardino Inglese
  • La casa delle farfalle ancora a Palermo, al Museo Riso lo stupore prende il volo

    • dal 5 ottobre al 8 dicembre 2019
    • Museo Riso
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento