Tavolate, sfince e vampe per il santo patrono: a Casteldaccia si festeggia San Giuseppe

Il 19 marzo Casteldaccia festeggia liturgicamente il suo Patrono San Giuseppe, le manifestazioni organizzate dal Comitato Festeggiamenti San Giuseppe sono il momento riassuntivo delle devozioni del popolo Casteldaccese che si stringe attorno al proprio Santo protettore riconoscendo in esso la propria identità. 

Un rito che caratterizza tali celebrazioni sono le Tavolate di San Giuseppe, allestite presso le scuole, le abitazioni private, simbolo di accoglienza e ospitalità, con le primizie di stagione, zuppe, minestre, panuzzi votivi, e sfince con la ricotta. La tradizionale Vampa di San Giuseppe illuminerà la notte della vigilia il 18, distruggendo virtualmente tutto ciò che angoscia la comunità. 

Il momento piu’ significativo sara’ durante la solenne processione serale per le vie del paese, durante la quale si darà corso alla benedizione degli altari votivi di pane. L’altro momento importante della venerazione del Santo sarà dal 16 al 19 agosto quando le manifestazioni religiose si alterneranno a manifestazioni di vario genere. 

Le due feste di marzo e agosto, da 192 anni, sono due momenti importanti di aggregazione per la comunità casteldaccese, queste le parole di Gianfranco Geraci presidente del Comitato, che aggiunge ancora oggi la comunità casteldaccese continua a stringersi ai piedi del suo Patrono per cercare ancora una volta aiuto e protezione.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Religione, potrebbe interessarti

  • Cinisi tra arti, mestieri e tradizioni: ecco il presepe semovente dei Randazzo

    • Gratis
    • dal 1 dicembre 2019 al 26 gennaio 2020
    • Salone comunale Palazzo dei Benedettini

I più visti

  • Castrum Superius, il palazzo dei Re Normanni in una mostra che porta indietro nel tempo

    • dal 15 maggio 2019 al 10 gennaio 2020
    • Palazzo Reale
  • La casa delle farfalle fa il bis e torna al Museo Riso, sarà patrimonio dei palermitani

    • dal 5 ottobre al 31 dicembre 2019
    • Museo Riso
  • Bim Bum Bam, giocattoli diventano opere d'arte: due mesi di mostra allo Steri

    • Gratis
    • dal 3 ottobre al 23 dicembre 2019
    • Complesso Monumentale dello Steri
  • Da Monet e Van Gogh a Klimt, sette capolavori perduti rivivono in 3D all'Abatellis

    • dal 10 ottobre al 8 dicembre 2019
    • Palazzo Abatellis
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento