"L'urbano in trasformazione. Palermo, Sud Europa e oltre": il seminario al Pasqualino

Nuovo appuntamento con “Etnografie del contemporaneo: gentrificazione e margini” previsto venerdì 29 maggio alle 17 (rigorosamente online). L'incontro sarà tenuto da Simone Tulumello

Prosegue il seminario permanente Etnografie del contemporaneo: Gentrificazione e margini, coordinato da Rosario Perricone e organizzato dall'Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari. Venerdì 29 maggio alle 17, Simone Tulumello terrà il settimo incontro “L'urbano in trasformazione. Palermo, Sud Europa e oltre”. Concetti come turistificazione, gentrificazione e finanziarizzazione, fino a qualche tempo fa confinati nei libri accademici, sono recentemente divenuti parte di un comune lessico politico, attivista e mediatico. 

Un lessico che intende definire una serie di rapide trasformazioni socio-economiche e territoriali visibili in città di tutto il mondo, ma particolarmente intensi in quelle del Sud Europa. Città come Lisbona, Barcellona, Atene, Napoli, lungamente "periferiche" nel dibattito accademico e pubblico, sono recentemente diventate esempi di queste rapide trasformazioni, tra narrative trionfali del loro successo e critiche degli impatti sociali. 

Ma in che maniera ci aiutano i concetti di turistificazione, gentrificazione e finanziarizzazione a descrivere la complessità dei fenomeni in corso? Come si confrontano fenomeni globali - legati alla crescente centralità dell'urbano nel sistema capitalista contemporaneo - con le specificità territoriali e sociali delle città sud europee? E come si posiziona Palermo tra le aperture e i rischi di uno sviluppo locale fondato su queste trasformazioni? 

A partire dal lavoro di ricerca portato avanti nell'ultimo decennio in tre città del Sud Europa (Palermo, Torino e Lisbona), ma anche delle riflessioni legate alla partecipazione in movimenti locali e transnazionali per il diritto alla città, nel corso del seminario si rifletterà su queste domande. Con un duplice obiettivo: da un lato, tracciare un "quadro sud europeo", allo stesso tempo concettuale e empirico, delle dinamiche presenti di trasformazione urbana; e, dall'altro, localizzare Palermo in questo quadro, con una riflessione sulle dinamiche emergenti e i loro legami con uno sviluppo urbano che sembra orientarsi ogni giorno di più verso il turismo, la cultura e i flussi transitori.

Simone Tulumello è ricercatore in geografia e pianificazione all'Istituto di Scienze Sociali dell'Università di Lisbona, dove è tra i coordinatori del dottorato in Studi dello Sviluppo. Le sue attività recenti includono: Fulbright Research Scholar all'Università di Memphis (2016); Policy Fellow al B. Hook Institute for Social Change, sempre a Memphis (2017-17); visiting al Politecnico di Torino, Dist (2019); valutatore senior all'edizione 2019 dei Regiostars Awards (Dg-Regio, Commissione Europea). È vice-coordinatore del progetto "Hopes: Housing Perspectives and Struggles", finanziato dalla Fundação para a Ciência e Tecnologia (2018-2021). 

I suoi interessi di ricerca, al confine tra geografia umana, studi critici urbani e pianificazione, spaziano dalle politiche di sicurezza alle politiche della casa, dalle trasformazioni urbane alle dinamiche politiche al conflitto urbano, con interesse nei contesti del Sud Europa e Sud degli Stati Uniti. La sua prima monografia, "Fear, space and urban planning: a critical perspective from Southern Europe" è stata pubblicata nel 2017 da Springer. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ciclo di seminari Etnografie del Contemporaneo - Gentrificazione e Margini è parte dell’iniziativa della Biblioteca diffusa dei libri umani (grazie alla quale botteghe, appartamenti per turisti e spazi culturali dei mandamenti della Kalsa e dell’Albergheria sono diventati luoghi in cui guardare, toccare, sfogliare e consultare i libri per immergersi nella storia e nella cultura siciliana). Altre iniziative legate al progetto sono i corsi di formazione e i primi incontri con studiosi ed esperti in ambito culturale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Via dell'Arsenale, donna si lancia dal balcone e muore

  • Malore mentre fa il bagno al mare, morta una donna a Mondello

  • Incidente all'Acquapark, giovane batte la testa: ricoverato in gravi condizioni

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Con lo scooter investì e uccise un anziano e il suo cane, morto un trentenne

Torna su
PalermoToday è in caricamento