"Portella, i braccianti, la memoria": venerdì proiezione del docufilm al Majorana

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Portella, i braccianti, la memoria”. Sarà presentato venerdì 1 dicembre a Palermo il docufilm inedito realizzato da Fabrizio De Pascale e Roberto Carotenuto per la Fondazione Argentina Altobelli con la “viva voce” di tre testimoni e quattordici parenti di vittime della “strage ignorata” di contadini e sindacalisti che s’è consumata in Sicilia tra il 1944 e il 1948 (i figli di Li Puma, Azoti, Raia, Miraglia, Casarrubea, Lo Iacono e Pipitone; la sorella e il nipote di Rizzotto).

Il video sarà proiettato con inizio alle 10.30 nell’aula magna dell’Istituto superiore “Majorana” di via Astorina 56, dove gli studenti saranno protagonisti dell’evento “perché settant’anni dopo l’eccidio di Portella delle Ginestre – spiega Stefano Mantegazza, segretario generale della Uila e vicepresidente della Fondazione – la strage di Portella nessuno dimentichi la richiesta di giustizia e verità per le vittime di ieri e di oggi delle battaglie contadine”. Assieme con Stefano Mantegazza, saranno venerdì mattina al “Majorana” di Palermo anche il segretario generale Uil, Carmelo Barbagallo, i segretari di Uil e Uila Sicilia Claudio Barone e Nino Marino, la direttrice generale dell’Ufficio scolastico regionale Maria Luisa Altomonte e la dirigente scolastica dell’Istituto “Majorana” Melchiorra Greco, il sindaco Leoluca Orlando e il docente di Storia contemporanea Michelangelo Ingrassia. Interverranno Dino Paternostro e Pierluigi Basile, coautori del libro “Una strage ignorata” pubblicato dalla Fondazione Argentina Altobelli nel 2014. In sala saranno presenti anche alcuni protagonisti del video.

Nel corso dell’incontro di venerdì, la Fondazione presenterà il concorso “Portella, i braccianti, la memoria” rivolto agli studenti degli Istituti tecnici e professionali per l’Agricoltura della Sicilia. I vincitori saranno premiati con buoni per l’acquisto di libri.
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento