Un museo nell’ex stazione ferroviaria di Buonfornello: "Ospiterà i reperti di Himera"

Raggiunta un'intesa di massima tra la Regione Siciliana e Rete ferroviaria italiana per realizzare lo spazio espositivo nella frazione di Termini Imerese. Il presidente Musumeci: "Il nostro passato va continuamente valorizzato e reso sempre più fruibile"

Gli scavi

Nell’ex stazione ferroviaria di Buonfornello, frazione di Termini Imerese, nascerà un grande museo dove saranno esposti i reperti provenienti dagli scavi effettuati nell'area della città bassa di Himera. A darne notizia è il presidente della Regione, Nello Musumeci: "Raggiunta un'intesa di massima tra la Regione Siciliana e Rete Ferroviaria Italiana. Aggiungiamo un’altra perla all’enorme patrimonio storico-archeologico per il quale la Sicilia è diventata famosa nel mondo e meta di continui flussi turisti. La nostra storia, il nostro passato va continuamente valorizzato e reso sempre più fruibile. Salvaguardarne la memoria è un dovere anche perchè rappresenta sempre una occasione di sviluppo economico per la nostra Isola".

L’antica colonia greca di Himera sorgeva sulla costa tirrenica della Sicilia, tra il fiume Torto e l’Himera settentrionale, in provincia di Palermo. La polis era costituita dalla città bassa, che si sviluppava sulla vasta pianura costiera e dalla città alta sulla collina retrostante. "Si stanno portando alla luce - afferma il Governatore - i resti della famosa battaglia che, nel 480 avanti Cristo, vide la vittoria dei Greci sui Cartaginesi, nell’area in cui oggi ricade il territorio di Termini Imerese".

"Sono mesi - commenta il deputato regionale del M5s Luigi Sunseri - che accendiamo i riflettori sullo stato di conservazione dei reperti rinvenuti in quell'area e 'custoditi', per usare un eufemismo, per quasi dieci anni nei container. E per questo abbiamo sollecitato più volte un intervento. Siamo contenti che, dopo le nostre richieste, questi tesori possano finalmente ritornare nel territorio dal quale provengono e rappresentare un'opportunità di sviluppo". Il deputato si augura che il progetto della Regione e di Rfi includa la creazione di un laboratorio di ricerca da realizzare insieme alle università di tutto il mondo e che il nuovo museo preveda percorsi didattici, oltre che esperienziali e sensoriali innovativi per far 'rivivere', valorizzandoli, i reperti rinvenuti nell'area in cui sorgeva l'antica polis greca di Himera.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo protagonista, prevista "tempesta violenta": diramata allerta meteo gialla

  • La lettera: "Silvana Saguto ci hai tolto tutto, tu mangiavi sempre al ristorante e noi un pezzo di pane"

  • Folle serata allo Sperone, litiga con la moglie per i Sofficini e viene arrestato

  • L'arancina più buona a Palermo, gara alla vigilia di Santa Lucia: vince il Bar Matranga

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Via Libertà, colpo da Louis Vuitton: spaccano la vetrina a mazzate e rubano borse e abiti

Torna su
PalermoToday è in caricamento