Bollani racconta il suo Concerto Azzurro, Pino Ninfa: il Dna musicale di Palermo Capitale

Al Politeama Garibaldi, mercoledì 24 ottobre alle ore 19, si inaugura la mostra del fotografo Pino Ninfa, un progetto dedicato a Palermo Città della Cultura a cui farà seguito l’incontro con Stefano Bollani, moderato dal critico musicale Gigi Razete

Mercoledì 24 ottobre, alle ore 19, nell’Aula Rossa del Politeama Garibaldi si aprirà la mostra “Il tempo in posa - Palermo, una storia da raccontare” del fotografo Pino Ninfa. La mostra rimarrà aperta tutti i giorni fino a lunedì 24 dicembre (dalle 9,30 alle 17,30). Ingresso gratuito. All’apertura della mostra seguirà un incontro con il pianista Stefano Bollani a colloquio con il critico musicale Gigi Razete sul suo Concerto Azzurro che inaugurerà la Stagione Sinfonica.

“Il tempo in posa”, il progetto fotografico dedicato a Palermo Città della Cultura, ha come obiettivo di raccontare una storia insita nella città e di indagare attraverso la fotografia di un rapporto spazio-tempo all’interno di luoghi e architetture storiche, di percorsi artistici come quello creato dalla Biennale d’Arte Manifesta, insieme a luoghi che determinano tendenze culturali attuali ospitando arte contemporanea o punti di incontro fra i giovani e non, passando naturalmente per i luoghi come i teatri che ospitano la musica. Un tipo di indagine che chiarisce ancora una volta come Palermo ha insito nel suo Dna questi percorsi che l’hanno portata a essere scelta come Capitale della Cultura Italiana per il 2018. Le fotografie cercano di cogliere momenti di attesa, il tempo tra due azioni, due luoghi, due tempi, quei momenti di passaggio fra due mondi, due coscienze. Questo scontro fra universi, queste combinazioni magiche così care ai surrealisti, fanno di questi spazi mentali e fisici un luogo metafisico, nel quale la quiete apparente difficilmente cela la potenza dell’evocazione poetica. Livelli di lettura della realtà e del mondo artistico che aprono le porte a un viaggio inedito in città sulle tracce della storia e della memoria in collegamento col presente.

mostraNinfa2-2Pino Ninfa sviluppa progetti sul territorio nazionale e internazionale legati allo spettacolo e al reportage. L’interesse per la musica e per il sociale, hanno fondato il senso complessivo del suo lavoro fotografico. In ambito musicale e in particolare nel jazz, da anni ha intrapreso una ricerca rivolta a considerare come elementi importanti e significativi i luoghi dei concerti insieme al pubblico presente e non solo i musicisti sul palco. Da diverso tempo ha incrementato lo studio rivolto al recupero e alla salvaguardia dell’ambiente in cui viviamo, con missioni nelle foreste africane e dell’Amazzonia per testimoniare progetti di salvaguardia e di sviluppo delle popolazioni locali. Segue anche in diverse parti del mondo progetti per migliorare le condizioni di vita di persone in difficoltà con particolare attenzione per l’universo femminile molto spesso vittima di abusi e soprusi a ogni latitudine e con qualsiasi miseria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo protagonista, prevista "tempesta violenta": diramata allerta meteo gialla

  • La lettera: "Silvana Saguto ci hai tolto tutto, tu mangiavi sempre al ristorante e noi un pezzo di pane"

  • Folle serata allo Sperone, litiga con la moglie per i Sofficini e viene arrestato

  • L'arancina più buona a Palermo, gara alla vigilia di Santa Lucia: vince il Bar Matranga

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Un colpo di pistola in aria e poi l'assalto al portavalori, rapina da 65 mila euro a Bagheria

Torna su
PalermoToday è in caricamento