Coffee Sweet Immersion, la tre giorni a villa Lampedusa

Da venerdì 24 a domenica 26 luglio a Villa Lampedusa prende vita “Coffee Sweet Immersion – Io bevo caffè di qualità”, un’immersione nel mondo del caffè, tra degustazioni, proof of taste, cocktail e gelati a base delle monorigini specialty.

Spazio anche a gare tra i migliori baristi e creatori di Latte art d’Italia. La passione per il caffè sarà protagonista dell’evento. L’iniziativa è organizzata da Histo Caffè, moderna torrefazione palermitana con una storia decennale alle spalle, in collaborazione con Francesco Sanapo, campione italiano di caffè, e dal coffee expert Andrej Godina, ideatori del format internazionale “Io bevo caffè di qualità”, che domenica chiuderà la tre giorni palermitana con gli assaggi dedicati ai caffè africani.  

L’evento, a ingresso libero, è rivolto ad appassionati ed esperti, ma anche ai semplici curiosi desiderosi di immergersi nell’universo del caffè. Ogni giorno, dalle 16 alle 21, un fitto calendario di appuntamenti accompagnerà i visitatori in un viaggio attraverso la conoscenza e la degustazione del buon caffè, in compagnia di esperti e operatori del settore. Venerdì alle 16 la manifestazione si aprirà con le semifinali dei campionati baristi in collaborazione con Scae Italia, dove i migliori professionisti del settore si sfideranno nel preparare il miglior espresso, cappuccino e bevanda al caffè. Sabato, allo stesso orario, si terranno invece le semifinali del campionato italiano Latte Art, dove la sfida sarà a colpi del miglior cappuccino artistico. Le iscrizioni per partecipare ai campionati sono ancora aperte, tutte le informazioni si possono trovare sul sito http://www.scaeitalia.com/gare.html.  

Sempre sabato, dalle ore 18, la performance artistica dell’artista Martina Brancato, che dipingerà utilizzando il caffè. Ogni giorno, inoltre, degustazioni di gelati preparati dai maestri del settore e cocktail a base di caffè creati dal barman professionista Davide Spinelli. L’Africa, luogo di origine del caffè, sarà poi la protagonista della giornata di domenica 26 luglio per “Io bevo caffè di qualità”. Attraverso degustazioni guidate sarà possibile tuffarsi nei profumi del continente, assaporando le quattro migliori monorigini africane, le tre Etiopia Yirgacheffe, Kenya e Tanzania AA Tanga e il decaffeinato Etiopia Limu. Ogni monorigine, ciascuno con il proprio profilo aromatico, sarà tostato sul momento e proposto in degustazione non solo in modalità espresso ma anche “brew bar”, tecnica che permette di ottenere veri e propri infusi di caffè.  

“Coffee Sweet Immersion sarà un’iniziativa unica a Palermo – commentano i fratelli Francesco e Sergio Lipari di Histo Caffè - volta a promuovere una nuova tendenza. In un momento di crisi dei consumi, solo la qualità può trainare lo sviluppo del settore. L’intento è quello di promuovere la conoscenza del buon caffè: un po’ come si fa con il vino, anche del caffè si possono assaporare le diverse varietà, sentirne l’ampiezza di sapori, apprezzarne i profumi. L’obiettivo dell’evento è fare crescere la conoscenza di questo straordinario prodotto, trasmettendo tutta la nostra passione per il caffè”.  

“Io bevo caffè di qualità - dicono Andrej Godina e Francesco Sanapo - presenta nella sua edizione di Palermo il continente africano e le sue produzioni migliori di caffè arabica. L’Etiopia è uno dei paesi di origine del caffè e oggi rappresenta la fonte principale in termini di numeri di varietà botaniche spontanee che crescono nei sottoboschi delle foreste. Chi parteciperà all’evento potrà selezionare il proprio percorso di degustazione, scegliendo caffè diversi, preparati con differenti metodi, al fine di evidenziarne le singole peculiarità”.  

HISTO CAFFÈ – CHI SIAMO Histo Caffè è una moderna e dinamica torrefazione palermitana con alle spalle una storia lunga sessant’anni. Il nome deriva dal transatlantico Histo, la nave su cui negli anni Cinquanta Ciccio Lipari, nonno degli attuali proprietari Francesco e Sergio Lipari, portò dagli Stati Uniti a Palermo i primi sacchi di caffè con cui avrebbe iniziato la sua avventura imprenditoriale aprendo una piccola torrefazione nel centro della città. 

Oggi, sessant’anni dopo, i due nipoti portano avanti la tradizione di famiglia, fatta di passione per il buon caffè, con la loro Histo Caffè. La ricerca della qualità è la missione dell’azienda, che si approvvigiona dalle migliori produzioni nel mondo. Accanto alla linea tradizionale, Histo ha sviluppato l’etichetta “Terraroma”, i cui caffè sono prodotti da piccoli coltivatori sparsi per il mondo, dal Kenya al Nicaragua, che raccolgono i chicchi dai loro appezzamenti di terra e li vendono direttamente nei mercati locali. Obiettivo dell’azienda è quello di diffondere la cultura del caffè di qualità. Per questo, attraverso l’Accademia Histo, organizza anche corsi professionali per formare operatori del settore preparati, che siano in grado di trasmettere passione e conoscenza del prodotto anche ai clienti dei propri locali.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Dipendenze patologiche, un convegno di studi multidisciplinare a Palermo

    • Gratis
    • 30 novembre 2019
    • Associazione Quarto Tempo
  • Sei personaggi di Pirandello rivive al Biondo, sul palco "Sei" con Scimone e Sframeli

    • dal 15 al 24 novembre 2019
    • Teatro Biondo
  • "La mia vita è una sfiga", presentazione del libro e firmacopie di Gabriele Vagnato

    • solo oggi
    • Gratis
    • 17 novembre 2019
    • My Cube Academy

I più visti

  • Castrum Superius, il palazzo dei Re Normanni in una mostra che porta indietro nel tempo

    • dal 15 maggio 2019 al 10 gennaio 2020
    • Palazzo Reale
  • La casa delle farfalle fa il bis e torna al Museo Riso, sarà patrimonio dei palermitani

    • dal 5 ottobre al 31 dicembre 2019
    • Museo Riso
  • Bim Bum Bam, giocattoli diventano opere d'arte: due mesi di mostra allo Steri

    • Gratis
    • dal 3 ottobre al 23 dicembre 2019
    • Complesso Monumentale dello Steri
  • Da Monet e Van Gogh a Klimt, sette capolavori perduti rivivono in 3D all'Abatellis

    • dal 10 ottobre al 8 dicembre 2019
    • Palazzo Abatellis
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento