A Palazzo Riso sboccia (di nuovo) la primavera: riapre le porte la Casa delle farfalle

Inaugurata la seconda edizione del progetto ideato da Enzo Scarso: un’esplosione di sfumature, di vivacità e di leggiadria che ha già incantato il pubblico che ha partecipato al taglio del nastro. Presenti anche il sindaco Leoluca Orlando e l'ex direttrice del museo Valeria Li Vigni

Anche se siamo in pieno autunno, a Palermo la primavera è nuovamente sbocciata. Inaugurata stamattina la seconda edizione della Casa delle Farfalle, ancora una volta ospite del bellissimo Palazzo Riso, sede del Museo di arte moderna e contemporanea, in corso Vittorio Emanuele. Un’esplosione di sfumature, di vivacità e di leggiadria che ha già incantato il pubblico che ha partecipato all’opening, circondato dai mille colori delle centinaia di farfalle che qui trovano speciale dimora: specie rare e tutte bellissime. Presenti al taglio del nastro il sindaco Leoluca Orlando, il neo direttore del Museo Riso Luigi Biondo, l’ideatore e organizzatore del progetto della Casa delle farfalle Enzo Scarso, e tanti, tantissimi curiosi che hanno voluto trascorrere questo sabato in un vero e proprio angolo di paradiso. Tra gli intervenuti anche Valeria Patrizia Li Vigni, ex direttrice del Riso e attuale dirigente della Soprintendenza del Mare.

“Il nostro museo - dichiara Luigi Biondo - accoglie nuovamente con piacere la Casa delle Farfalle. Sarà l’occasione per fare completare ai tanti visitatori del museo un percorso che si sostanzia delle esposizioni d’arte di pregio. Siamo un museo sempre più radicato sul territorio e aperti al territorio come nel caso di questo speciale connubio tra arte e natura”.

La Casa delle Farfalle riparte a Palermo dopo una fortunata edizione che ha visto anche la presenza di tanti turisti oltre che di numerose scolaresche che hanno avuto modo di avvicinarsi alla botanica e alla scienza. “La Casa delle Farfalle - spiega l’ideatore Enzo Scarso - è ormai divenuta patrimonio dei palermitani. Anche quest’anno accoglierà nella sua magia le migliaia di visitatori provenienti da ogni parte della Sicilia per visitare le sue fiabesche abitanti”.

In alcune giornate sarà possibile, per gli studenti, accedere gratuitamente. “La città di Palermo torna a ospitare un’iniziativa che già lo scorso anno ha avuto uno straordinario successo – ha commentato il primo cittadino Orlando – nel cuore cittadino un eden terrestre davvero magnifico dove il tempo sembra fermarsi. Palermo offre così un’attrattiva unica in termini di bellezza e persino d’interesse scientifico che richiamerà tantissimi curiosi e appassionati dal resto della regione e da fuori Sicilia. Non solo storia, architettura, nella nostra città si tornerà a respirare aria di primavera con largo anticipo”.

L’Amministrazione comunale ha da subito appoggiato il ritorno del progetto, concedendo il gratuito patrocinio del Comune di Palermo e impegnandosi affinchè possa essere veicolato attraverso i canali istituzionali dell’ente. Inoltre ha concordato due importanti agevolazioni per i giovani palermitani, garantendo l’ingresso gratuito ogni secondo lunedì del mese alle scolaresche della città e l’accesso libero ogni secondo martedì del mese agli alunni palermitani se accompagnati dai genitori paganti: un incentivo considerevole per stimolare il coinvolgimento dei giovani a questo universo così affascinante, grazie alle interessanti spiegazioni e curiosità sul “mondo farfalla”, sugli altri speciali animali e sulle varie specie vegetali ospitati nella casa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Belmonte, Bmw finisce fuori strada e prende fuoco: morti due ragazzi

  • Rovigo, palermitano strangola e uccide la moglie di 23 anni

  • Il duplice omicidio allo Zen, veglia notturna non autorizzata ai Rotoli: familiari allontanati

  • Produce documenti falsi per percepire il reddito di cittadinanza: denunciato

  • Mafia, sequestrato tesoro del boss Salerno: ci sono anche tabaccheria e focacceria

  • Pallavicino, prof rimprovera alunna: la mamma si fionda a scuola e lo schiaffeggia

Torna su
PalermoToday è in caricamento