Spettacoli ed eventi nel nome dell'accoglienza: arriva la Biennale arcipelago Mediterraneo

Il festival internazionale è dedicato ai popoli e alle culture dei Paesi che si affacciano sul mare ed è incentrato sul tema del dialogo. Orlando: "Evento culturale di altissimo livello, che pone al centro la contaminazione fra culture e popoli"

Palermo ospiterà Bam-Biennale Arcipelago Mediterraneo. L'evento si terrà dal 6 novembre all'8 dicembre ed è stato presentato a Roma.  Il programma portante è a cura della Fondazione Merz, di European Alternatives e c'è con una sezione Bam - Palermo con iniziative frutto della sinergia con le istituzioni culturali della città. Bam è un festival internazionale di teatro, musica e arti visive dedicato ai popoli e alle culture dei Paesi che si affacciano sul mare, incentrato sulle tematiche dell'accoglienza e del dialogo. Palermo continua così a portare avanti la sua visione etica e culturale di laboratorio sociale tra i più importanti del Mediterraneo.

Alla presentazione sono intervenuti il sindaco Leoluca Orlando, l'Ideatore e direttore artistico di Bam, Andrea Cusumano, la presidente della Fondazione Merz, Beatrice Merz e il fondatore di European Alternatives Lorenzo Marsili.

orlando presentazione Bam-2"Palermo, divenuta capitale di Culture e di partecipazione attiva, celebra - sottolinea Leoluca Orlando - nel modo migliore tre straordinari momenti di rivendicazione dei diritti e delle differenze, tre straordinari momenti che hanno segnato la storia dei movimenti per il riconoscimento dei diritti fondamentali di cittadinanza. Palermo lo fa, come è ormai nella sua tradizione e nel suo dna, con un evento culturale di altissimo livello, che pone al centro ancora una volta la contaminazione fra culture e popoli, fra sensibilità e stili artistici e culturali. Un grande ringraziamento va rivolto alla Fondazione Merz, ad European Alternatives e a Transeuropa Festival, che hanno creduto in questa nuova scommessa che per un mese farà di Palermo un laboratorio di sperimentazione non solo artistica e culturale, ma di un nuovo modello di sviluppo delle comunità".

"Palermo - rimarca Cusumano - è tornata a essere un riferimento culturale per tematiche e ricerche artistiche e culturali globali.
La Biennale ha visto una vibrante partecipazione cittadina ed ha segnato un risveglio culturale che oggi appare consolidato. Bam ha dettato la formula poi diventata imprescindibile, per l'offerta culturale della città: la partnership con importanti istituzioni culturali nazionali ed internazionali, la dimensione diffusa delle attività ed il carattere transdisciplinare della programmazione. Sono felice di aver curato anche questa seconda edizione che mi auguro possa sempre più diventare punto di riferimento per tutti quei popoli, quegli artisti e quei sognatori che vedono nel Mediterraneo non solo una casa ma un orizzonte".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Miglior street food di Palermo, arriva Alessandro Borghese con i suoi "4 Ristoranti"

  • Incidente a Belmonte, Bmw finisce fuori strada e prende fuoco: morti due ragazzi

  • Morte di Giuni Russo, le rivelazioni di Donatella Rettore in tv e la polemica: "Non dice la verità"

  • Via Maqueda, colpito alla testa mentre passeggia: grave 33enne

  • Rovigo, palermitano strangola e uccide la moglie di 23 anni

  • Mafia, sequestrato tesoro del boss Salerno: ci sono anche tabaccheria e focacceria

Torna su
PalermoToday è in caricamento