"Covid 19, Marineo: storia di una comunità": l'epidemia nel docufilm di Virgilio Ferrara

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

L’emergenza epidemiologica covid19 ha determinato un radicale cambiamento delle nostre consolidate abitudini, una situazione di criticità che purtroppo non ha escluso nessun settore sociale. Se pur con le difficoltà determinate dall’effetto sorpresa, in questi mesi di limitazione dei rapporti sociali e di chiusura forzata di gran parte delle attività commerciali, le aziende, i commercianti, la scuola, i servizi assistenziali, le forze dell’ordine, le associazioni di volontariato, cittadini comuni, studenti ed insegnanti, hanno prodotto notevoli sforzi.

Abbiamo assistito ad un’accelerazione del passaggio verso nuove metodologie di lavoro a distanza, riuscendo in parte a portare avanti l’enorme esperimento tecnologico ed innovativo che ci proietta verso nuove sfide future. Abbiamo soprattutto riscoperto la nostra identità, intesa come senso di appartenenza alla propria comunità, facendo valere il sano principio di solidarietà, rafforzandone i confini dell’aiuto sociale, per insieme riuscire a superare questo momento critico della nostra esistenza. Un momento storico che alcune associazioni di Marineo con il supporto tecnico, di video-ripresa ed editing, di Virgilio Ferrara, e il sostegno del giornalista Valentino Sucato hanno voluto documentare. 

Covid 19, Marineo: Storia di una comunità. È questo il focus di docufilm che a 360° che ha coinvolto vari cittadini e imprenditori marinesi sul tema Corinovirus. Dolore, paura, ansia, speranza, solidarietà. Nel docufilm anche interviste ai rappresentanti delle istituzioni civili, militari e religiosi e a esponenti di associazioni non-profit. Ne viene fuori una comunità segnata ma coesa, un modello di coesione dove ognuno sta facendo la propria parte. Non siamo ancora fuori dalla fase 2, ma aver descritto l’animo e il cuore della comunità marinese significa creare oggi un ponte tra passato e futuro, dove chiunque potrà ritrovarsi come una goccia d’acqua dentro un immenso mare…d’amare!

Torna su
PalermoToday è in caricamento