Lo Schiaccianoci di Cajkovskij in piazza, la Sinfonica suona davanti al Politeama

Sabato 7 luglio, alle ore 21, in piazza Ruggiero Settimo con l’Orchestra Sinfonica Siciliana il secondo dei concerti davanti al politeama. Sul podio, Giulio Plotino. In programma musiche di, Paganini, Chopin e Čajkovskij.

La celebre suite de Lo Schiaccianoci di Čajkovskij (1840-1893), una musica che appartiene all’inmaginario collettivo di grandi e piccini,  chiuderà il concerto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana Sabato 7 luglio, alle ore 21, in piazza Ruggiero Settimo. L’Orchestra sarà diretta da Giulio Plotino che sarà impegnato anche nella veste di violino solista. In programma anche Frédéric Chopin Frédéric (1810-1849), Le Silfidi nell’orchestrazione di B.Britten; Nicolò Paganini (1782-1840), Concerto per violino e orchestra n. 1.

Giulio Plotino. Nato a Genova, ha iniziato lo studio del violino con Joseph Levin. Ottenuto il diploma nel conservatorio della sua città, si è successivamente laureato presso la Hogeschool voor de Kunsten di Utrecht nella classe di Philipp Hirschhorn. Si è inoltre perfezionato sotto la guida di Salvatore Accardo, Boris Belkin, Thomas Zeethmair ed i membri dei Quartetti: Italiano, Amadeus ed Alban Berg. Si è laureato al concorso internazionale “Premio Paganini” di Genova e ha vinto il concorso “Premio Città di VittorioVeneto”.

Nel 2017 ha debuttato come direttore d'orchestra nel Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini. Ha tenuto concerti presso il Lehamn Centre di New York, la Citè de la Musique ed il Musée d'Orsay di Parigi, lo Styriarte Festspiele di Graz, il Centro Cultural de Belém di Lisbona, il Melbourne Recital Centre, la Yon Siew Toh Hall di Singapore, Il Teatro Major di Bogotà, la Perth Concert Hall, il Teatro La Fenice di Venezia, l'Unione Musicale di Torino, l'Istituzione dei concerti La Sapienza di Roma, la GOG di Genova, la Società del Quartetto di Vicenza e gli Amici della Musica di Firenze, Padova, Perugia, Palermo etc.

La sua esecuzione del Concerto per violino di Benjamin Britten, sotto la direzione di Simone Young con la West Australian Symphony orchestra, è stata registrata da ABC Classic. Nel 2018 è stato protagonista della produzione discografica Dynamic dedicata a Paganini e i suoi strumenti, il violino la chitarra ed il violoncello appartenuti a Paganini in collaborazione con Clemens Hagen al violoncello e Matteo Mela alla chitarra. Per 15 anni ha collaborato come Primo Violino con orchestre quali London Philharmonic Orchestra, Teatro alla Scala di Milano, Gran Teatro La Fenice di Venezia, Barcelona Symphony Orchestra West Australian Symphony Orchestra Ha fatto parte di giurie di concorsi internazionali quali: “Premio Paganini” e “Rodolfo Lipizer”. Docente presso il Conservatorio N. Paganini di Genova, è stato Visiting Violin Professor presso la University of Western Australia e lo Yon Siew Toh Conservatory of Music di Singapore. Dal 2015 è Direttore Artistico del Campus Musicale Lunigiana. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • "Figli di nessuno tour", il concerto di Fabrizio Moro sul palco del Teatro Golden

    • 9 dicembre 2019
    • Teatro Golden
  • Concerto omaggio ai Guns N'Roses, il tributo musicale al Jayson Irish Pub

    • 20 novembre 2019
    • Jayson Irish Pub
  • Tanta musica e buon cibo allo Shamrock Cafè: cena di beneficenza per Aslti

    • 28 novembre 2019
    • Shamrock Cafè

I più visti

  • Castrum Superius, il palazzo dei Re Normanni in una mostra che porta indietro nel tempo

    • dal 15 maggio 2019 al 10 gennaio 2020
    • Palazzo Reale
  • La casa delle farfalle fa il bis e torna al Museo Riso, sarà patrimonio dei palermitani

    • dal 5 ottobre al 31 dicembre 2019
    • Museo Riso
  • Bim Bum Bam, giocattoli diventano opere d'arte: due mesi di mostra allo Steri

    • Gratis
    • dal 3 ottobre al 23 dicembre 2019
    • Complesso Monumentale dello Steri
  • Da Monet e Van Gogh a Klimt, sette capolavori perduti rivivono in 3D all'Abatellis

    • dal 10 ottobre al 8 dicembre 2019
    • Palazzo Abatellis
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento