Jack & the Starlighters e "La gitana", concerto e presentazione allo Spazio Franco

Il primo video, con una canzone d’amore ambientata nella Palermo barocca. Il mastering creato lì dove hanno lavorato i Beatles. Lo spazio pubblico di Palermo ritornato fruibile alla città. Il nuovo supporto made in Italy per l’ascolto della musica online. E tanti ospiti, social influencer e messaggi di personaggi noti per dare supporto alla band siciliana per eccellenza. Jack and the starlighters, rock band palermitana attiva da 15 anni, presenta alle 22 allo Spazio Franco ai Cantieri culturali della Zisa in via Paolo Gili 4 il videoclip “La Gitana”, primo singolo inedito della band formata da Gioacchino Jack Cottone, Dario Lo Giudice, Danilo Mercadante e Fabrizio Pacera. Il brano, che sempre dal 10 novembre andrà in fase di promozione e rotazione radiofonica, sarà disponibile su tutte le piattaforme digitali.

“La Gitana” ha ottenuto il mastering a Londra agli Abbey Road Studios, nelle stesse stanze dove in passato hanno lavorato i Beatles, i Pink Floyd, i Queen, gli U2 e i Coldplay. Il singolo è parte di un disco registrato con tecnica analogica e digitale ed è stato registrato in Sicilia alla W studio rec e da Giarath studio e arrangiato in parte da Graziano Mossuto e Simone Campione. Il videoclip “La gitana”, girato tra piazza Pretoria, piazza Bellini e il teatro Ditirammu, è ambientato nella Palermo barocca della fine del Settecento. Regia di Gioacchino Cottone, vede tra i protagonisti: Alessandra Falanga nella parte della gitana, l’attore Tommaso Caporrimo (“I 100 passi”, “Il cacciatore”, “Il dolce e l’amaro”) e la partecipazione della cantante e attrice Alessandra Ponente con la modella e attrice Anita Sorano. Anche loro saranno presenti durante la serata del 10 novembre. Il video è stato girato con la collaborazione dello Studio Falsone, con l’aiuto regia di Alessandro Vancardo.

"La Gitana - dice Gioacchino Jack Cottone, frontman dei Jack and the starlighters - è mia moglie Nancy Ferraro e racconta ciò che provavo all’inizio della nostra storia. Quando inizia un amore, è sempre qualcosa di tempestoso. Il nostro passato era tempestoso. Ho convogliato nella canzone la paura di dovere affrontare qualcosa di più grande di me. Tutto questo mi risvegliava non solo parole, ma anche immagini della lontana Senna, suoni di tango e una donna senza volto e sfuggente. L’impossibilità di potere raggiungere quel che desideri è parte di ognun d noi e sembra presentarsi sempre nel momento meno opportuno. La problematica nasce quando provi veramente un sentimento più profondo".

Sul posto il pubblico potrà comprare, in esclusiva mondiale per la Sicilia, il brano, stampato con il formato Nufaco, il nuovo supporto discografico multimediale che permette di ascoltare la musica tramite smarthphone semplicemente con uno "swipe", permettendo un contatto diretto con l’artista. Uno strumento che sta diventando simbolo dei musicisti indipendenti che vogliono farsi conoscere dal proprio pubblico, senza intermediazioni. Saranno inoltre distribuiti numerosi gadget. L’ingresso allo showcase dei Jack & the starlighters allo Spazio Franco ai Cantieri culturali della Zisa è gratuito.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Sabato sera al pub con buona musica, i Noi duo live al New Square pub di Bagheria

    • solo domani
    • 11 luglio 2020
    • New Square Pub
  • "Jazz sotto le stelle", allo Stand Florio il concerto di Simona Trentacoste 4tet

    • solo oggi
    • 10 luglio 2020
    • Stand Florio
  • Una serata con Fred Bongusto, il concerto tributo al Teatro Vito Zappalà

    • 12 luglio 2020
    • Teatro Vito Zappalà

I più visti

  • Come mangiavano le monache in convento, la cena con le ricette di Santa Caterina

    • solo oggi
    • 10 luglio 2020
    • Monastero Santa Caterina D'Alessandria
  • Il Teatro Biondo va all'Orto Botanico: "Aulularia", la fabula della pentola d’oro in scena all'aperto

    • dal 7 al 12 luglio 2020
    • Orto Botanico
  • Il Malox spegne otto candeline, si fa festa a Piazzetta della Canna

    • solo domani
    • 11 luglio 2020
    • Malox
  • Palermo sotterranea, il tour dei Beati Paoli a Palermo tra catacombe e cripte sotterranee

    • 12 luglio 2020
    • Chiesa di San Matteo e catacomba di Porta d'Ossuna
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento