Alla Chiesa di Santa Maria dello Spasimo il concerto dei Radiodervish e lo spettacolo di Paola Caridi

Sabato 20 settembre alle 21 alla Chiesa di Santa Maria dello Spasimo si terrà il concerto dei Radiodervish "Cafè Jerusalem" e la piéce teatrale di Paola Caridi, regia di Pino Petruzzelli, interpreti: Carla Peirolero, Pino Petruzzelli.

Organizzato dall'associazione di promozione sociale PromoArtPalermo con il patrocinio del Ccomune. Direttore Artistico Roberto Bellavia.
Café Jerusalem è il canto per una città sovraesposta, mitologica, dove gli esseri umani appaiono sovente abbandonati a se stessi, dimenticati, invisibili al mondo. La Gerusalemme racchiusa in un tipico caffè della Città Vecchia è il luogo in cui si svolge la storia d’amore della palestinese Nura (il suo nome significa “luce” in arabo) per l’ebreo Moshe. Un amore che cova nascosto e silenzioso, ma che riesce a illuminare, per un tempo breve e intenso, la città. Una passione che per lei è vita, anche se deve inesorabilmente fare i conti con la realtà.

Canzoni e brani strumentali si alternano in un affresco impressionistico ispirato ad un testo ambientato nella città contesa concepito da Paola Caridi, scrittrice e giornalista che ha vissuto a Gerusalemme per più di dieci anni. Il testo teatrale è diventato uno spettacolo, prodotto da Teatro Stabile di Genova e Suq Genova, rappresentato lo scorso marzo nel capoluogo ligure con Carla Peirolero, fondatrice e anima del Suq, e Pino Petruzzelli, che ne ha curato anche la regia, lo spettacolo concerto approderà a Palermo presso la Chiesa Santa Maria allo Spasimo.

Musicalmente il disco risponde alla scelta consapevole di procedere ad arrangiamenti con pochissime sovraincisioni per inseguire un suono vivo e diretto, quasi da orchestra che effettivamente suona in un café mediorientale. Un leggero filo narrativo fa da collante allo svolgersi dei brani. In primo piano c'è un amore quasi impossibile tra Nura, una donna palestinese, e un ebreo appena giunto nella città Tre Volte Santa, e sullo sfondo campeggia una Gerusalemme che scivola continuamente tra una dimensione storica ed una metaforica e spesso visionaria. 

L'ascoltatore può immaginare di stare comodamente seduto in un antico cafè di Gerusalemme per godere di storie che si incrociano mentre sorseggia un buon caffè speziato e si prepara ad entrare in una dimensione di tempo sospeso dove i suoni e le parole provano ad evocare i ricordi sbiaditi di un mondo che ha vissuto una travolgente trasformazione a partire dagli anni trenta del secolo scorso.
L’ingresso prevede il versamento di un contributo sociale da destinare all’assegnazione di borse lavoro ai giovani detenuti del Malaspina.
Contatti e prenotazioni ai numeri: 338.418.1887 - 329.492.1777 Libreria dello Spettacolo "Broadway" di via Rosolino Pilo.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • La città come un palcoscenico per pianoforti, torna "Piano City Palermo"

    • Gratis
    • dal 27 al 29 settembre 2019
    • Palermo
  • "The wall" dei Pink Floyd fa 40 anni, la band Brit Floyd in concerto al Teatro di Verdura

    • solo domani
    • 21 settembre 2019
    • Teatro di Verdura
  • Piazza Rivoluzione a suon di Litfiba, Eutopia band in concerto al Barcollo ma non mollo

    • solo domani
    • 21 settembre 2019
    • Barcollo ma non mollo

I più visti

  • Francobolli, autoritratti e art couture: a Palazzo Zingone una mostra su Frida Kahlo

    • dal 7 giugno al 29 settembre 2019
    • Palazzo Zingone Trabia
  • Leonardo da Vinci a Palermo: macchine, disegni e anatomia in mostra a Palazzo Bonocore

    • dal 13 aprile al 29 settembre 2019
    • Palazzo Bonocore
  • Castrum Superius, il palazzo dei Re Normanni in una mostra che porta indietro nel tempo

    • dal 15 maggio 2019 al 10 gennaio 2020
    • Palazzo Reale
  • Estate al Teatro Bellini, cinque appuntamenti tra musica, danza e letteratura

    • dal 26 luglio al 28 settembre 2019
    • Teatro Bellini
Torna su
PalermoToday è in caricamento