Cantieri Culturali, il cous cous di mamma Africa dedicato ai bambini del Burkina Faso

Il Cous Cous di Mamma Africa dedicato ai bambini del Burkina Faso. "Cuochi in Residenza", il progetto della Social Kitchen in collaborazione con “Mamma Africa Production”. 

Si svolgerà alle 19.30 di venerdì 11 ottobre al Cre.Zi.Plus, pad. 10-11 dei Cantieri Culturali alla Zisa un’altra grande serata pronta a unire gusto e sociale. Di ritorno dal Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo, Mamma Africa - al secolo Abibata Konate - è pronta a dare vita a un evento dedicato ai bambini del Burkina Faso. Prosegue in tal modo il progetto "Cuochi in Residenza", realizzato in collaborazione tra “Cantiere Cucina”, la Social Kitchen di Cre.Zi. Plus. e “Mamma Africa Production”. 

L’iniziativa si inserisce in un percorso culturale che, attraverso cene a base di piatti tipici delle diverse culture del mondo, utilizzerà parte del ricavato delle diverse serate per specifici obiettivi. In questo caso sono i bambini rimasti orfani in seguito a un attentato terroristico avvenuto in Burkina Faso, il paese più povero del mondo, nel quale opera l’Onlus “Mamma Africa”. 

A tal fine, durante l’evento sarà proiettato un film documentario sull’avanzamento di questo specifico progetto volto a migliorare la condizione di vita dei burkinabè, punto di riferimento e valido collegamento tra la cultura italiana e quella dell'Africa centro-orientale. Con soli 10 euro si potrà gustare il Cous Cous di Mamma Africa a base di carne o verdure e il gustosissimo attiéké con carne (piatto tipico della Costa D’Avorio a base di manioca).

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cibo e Vino, potrebbe interessarti

I più visti

  • Al halisah, i luoghi della Kalsa: alla scoperta del quartiere più antico di Palermo

    • 14 giugno 2020
    • Porta dei Greci
  • Sulle orme dei Florio, il tour letterario ispirato al romanzo "I Leoni di Sicilia" di Stefania Auci

    • 13 giugno 2020
    • Teatro Massimo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento