La memoria collettiva impressa su pellicola: nasce il Centro internazionale di fotografia

Si trova all'interno dei Cantieri culturali alla Zisa e sarà diretto da Letizia Battaglia: "Voglio che nascano altri centri dove la cultura venga celebrata, osannata e rispettata. Continuiamo insieme questo percorso”. Allestito anche il primo archivio fotografico della città

L'inaugurazione del Centro internazionale di fotografia

Sono passate decine di lune, complice la burocrazia, ma finalmente il Centro internazionale di fotografia taglia il nastro e inaugura le sue mostre. Si trova all’interno del padiglione 18 dei Cantieri culturali alla Zisa e sarà diretto da Letizia Battaglia, che ha segnato la storia della fotografia palermitana nel mondo. “Dopo 5 anni, finalmente, possiamo raccontare dell’apertura del centro internazionale di fotografia - commenta la neo direttrice -. Anche se tutto questo non mi basta. Voglio che nascano altri centri dove la cultura venga celebrata, osannata e rispettata. Continuiamo insieme questo percorso”. 

Il centro è stato ristrutturato dall’architetto Iolanda Lima e donato alla città. Questo, non sarà l’unico intervento. I 600 metri quadri in via Paolo Gili, in disuso da anni, infatti, saranno oggetto di ulteriori lavori strutturali. Diverse le sale espositive che ospiteranno mostre ed eventi, personali e collettive, progetti e workshop, per un centro che vuole essere polo della cultura contemporanea nel mondo.

Le mostre in programma

Cultura su cultura, dunque. Ma anche storia. Perché la vera novità sta nella creazione del primo archivio fotografico della città. Sono già 150 gli scatti donati da fotografi che immortalano Palermo e le sue famiglie e la sua vita, scatti sia storici che contemporanei, che permetteranno di costruire e ricostruire, per la prima volta per foto, la memoria storica collettiva della città. La mostra, “Fotografi per Palermo”, così, inaugura il centro insieme a quelle “Io sono persona” e “Isaac Julien - The Leopard”, tutte allestite sino al prossimo 6 gennaio. 

A presentare il centro, il sindaco Leoluca Orlando. “Questo è il tassello del cammino di una città che ha scelto di puntare su un cambio culturale, che cerca di mettere assieme la connessione virtuale e l’innovazione alla dimensione umana - puntualizza il Professore -. La fotografia, d’altronde, questo è. È il punto d’incontro tra innovazione e sensibilità umana. Questa apertura sta all’interno di una complessiva riqualificazione dell’area dei Cantieri Culturali alla Zisa, conferma del fatto che Palermo vuole essere una città innovativa ma accogliente al tempo stesso. Questa volta accogliamo la fotografia. Letizia Battaglia rappresenta per la storia della fotografia mondiale un punto di riferimento. Insieme a lei combattevamo contro una Palermo capitale della mafia, insieme a lei diamo il benvenuto a una Palermo capitale della cultura”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Porticello, bimbo azzannato da un cane randagio: ferito al volto e alle gambe

  • Politica

    "Congelato" il rimpasto di Giunta, Orlando alle prese con malumori e tensioni

  • Politica

    Consiglio comunale, opposizioni all'attacco sulle partecipate: "Quali soluzioni per i conti?"

  • Cronaca

    Ragazzi minacciati con la pistola e rapinati, arrestata la baby gang del Foro Italico

I più letti della settimana

  • Rissa alla piscina comunale, moglie aggredisce presunta amante del marito

  • Mafia, 28 arresti e sequestri per milioni di euro: fermato il "tesoriere" di Cosa nostra

  • Mafia, "Operazione Delirio": i nomi degli arrestati e la lista dei beni sequestrati

  • Tragedia in via Di Marco, esplode bombola da sub: morto un 54enne

  • Bar e centri scommesse per riciclare i soldi della mafia, la regia del "cassiere" Corona

  • Tragedia sfiorata nel mare di Trappeto, soccorse 2 ragazzine che rischiano di annegare

Torna su
PalermoToday è in caricamento