Aspettando il Festino, Rosalia e le altre: simboli del sacro femminile in un incontro

Il terzo appuntamento di #aspettandoilfestino2019, calendario di incontri ideato da Vincenzo Montanelli e Lollo Franco, che tappa dopo tappa sta avvicinando il popolo palermitano alla celebrazione finale del 395° Festino di Santa Rosalia, proporrà, giovedì 16 maggio dalle ore 15,30, la giornata di studio "Rosalia e le altre. Simboli del sacro femminile nel culto rosaliano", a cura del Professore Ignazio Buttitta, docente dell'Università degli Studi di Palermo, con la partecipazione della Fondazione Ignazio Buttitta e del Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino. 

Sarà infatti  il Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino (piazzetta A. Pasqualino, 5) di Palermo ad accogliere per l'occasione studiosi e ricercatori che si confronteranno su immagini e simboli legati alla sacralità femminile mediterranea. Feste e pellegrinaggi in onore di Madonne e Sante delineano, con forza, uno scenario del sacro femminile di lunga durata e ancora assai vitale, ove riti e pratiche rivolte alla Vergine e alle Sante, localmente o variamente declinate, vengono percepite dalle comunità isolane quali fons et origo, fonte e origine, di ogni dimensione del sacro. 

Chiese e santuari solitamente allocati presso grotte o fonti, vengono avvertiti dai devoti quali spazi festivi privilegiati e periodicamente riedificati da figure di santità femminili che risolvono insopprimibili istanze di protezione e riscatto attraverso il contatto ierofanico con l'acqua, la grotta, la roccia, simboli eminenti di rigenerazione umana e cosmica. In tal senso, assai pregnante risulta quanto affiora dall'ordito festivo, iconografico e simbolico-rituale dell'immaginario rosaliano ancora oggi vissuto e partecipato quale modello paradigmatico di santità/sacralità femminile. 

Sul tema si confronteranno, oltre ad Ignazio Buttitta, che introdurrà i lavori e modererà l'incontro, Natale Spineto dell'Università di Torino, Massimo Cultraro del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Catania, Rosalba Panvini dell'Università degli Studi di Catania, Marino Niola ed Elisabetta Moro dell'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, Antonino Frenda componente dello Studio teologico San Gregorio Agrigentino e Piercarlo Grimaldi dell'Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. 

A chiudere la giornata di studi, alle 19,30, sarà lo spettacolo "Kore e Ade, ovvero d'acqua e di fuoco, d'amore e di morte" del Gruppo TrizziRiDonna. Saranno presenti tra gli altri: Leoluca Orlando Sindaco di Palermo, Fabio Giambrone Vice Sindaco, Adham Darawsha Assessore alle Culture, Lollo Franco Direttore Artistico e Vincenzo Montanelli Direttore Organizzativo del 395° Festino di Santa Rosalia Palermo.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • "Donna Rachele mia nonna", la nipote di Mussolini presenta il suo libro a Palermo

    • solo oggi
    • 22 maggio 2019
    • Fondazione Tricoli
  • Alcesti, in memoria delle vittime della strage di Capaci

    • solo domani
    • Gratis
    • 23 maggio 2019
    • Atrio di Palazzo delle Aquile
  • Università di Palermo, diritti e uguaglianza delle persone nel convegno "Migrare"

    • Gratis
    • dal 20 al 22 maggio 2019
    • luoghi all'interno dell'articolo

I più visti

  • La Casa delle Farfalle arriva a Palermo, il Museo Riso si trasforma in un giardino d'inverno

    • dal 14 febbraio al 15 giugno 2019
    • Museo Riso
  • Leonardo da Vinci a Palermo: macchine, disegni e anatomia in mostra a Palazzo Bonocore

    • dal 13 aprile al 29 settembre 2019
    • Palazzo Bonocore
  • Palermo Capitale del Regno, al Salinas una mostra sui Borbone tra Palermo, Napoli e Pompei

    • dal 2 dicembre 2018 al 30 giugno 2019
    • Museo Salinas
  • Palermo Tattoo Convention, a Isola delle Femmine l'evento all'insegna dei tatuaggi

    • dal 7 al 9 giugno 2019
    • Saracen Resort
Torna su
PalermoToday è in caricamento