Virus, Mezzogiorno Foundation: "Bonus vacanze per il Sud non basta"

“Il bonus vacanze deve essere visto come la prima tappa di un percorso, non come il punto finale, servono interventi più incisivi per il rilancio del settore del Turismo, soprattutto al Sud

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Il bonus vacanze deve essere visto come la prima tappa di un percorso, non come il punto finale, servono interventi più incisivi per il rilancio del settore del Turismo, soprattutto al Sud”. Lo afferma Tommaso Di Matteo, Ad di CPW Italia e presidente della Mezzogiorno Foundation, che continua: ”Il bonus vacanze a mio giudizio va inteso come il primo passo, ma il turismo ha bisogno di un taglio del cuneo fiscale e di una nuova progettualità, penso soprattutto a misure che prevedano contributi a fondo perduto. E’ chiaro che per incrementare il flusso e la spesa turistica servono anche piani per settori come infrastrutture e aeroporti. Nel meridione ed in particolare in Sicilia, dove è palese a tutti che non vi sia una rete di trasporti eccelsa, occorrono misure più forti, servono programmi d’investimenti seri e concreti non solo per le strutture ricettive ma per tutto il comparto del turismo. Investire su ciò non comporta solo la valorizzazione delle splendide risorse paesaggistiche e monumentali che abbiamo ma significa incrementare tutta l’economia e la ricchezza dei territori in cui questo sono situati – conclude Di Matteo – ci auguriamo che al più presto siano varati nuovi programmi d’investimenti e venga previsto un taglio del cuneo fiscale alle imprese tutte ed in particolare al settore del turismo''.

Torna su
PalermoToday è in caricamento