Vertenza Almaviva, Marchesini (Ugl): "Tuteliamo i lavoratori”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Procedono le manifestazioni di protesta per la vertenza Almaviva. Giovedì 18 luglio dalle9,30 in concomitanza con la convocazione ministeriale per i call center, le segreterie territoriali dei sindacati di categoria organizzeranno un presidio davanti alla Prefettura di tutti i lavoratori liberi dal servizio.

 “Metteremo in campo tutti gli strumenti di tutela dei lavoratori - dichiara Claudio Marchesini, segretario regionale Ugl telecomunicazioni in Sicilia, - chiediamo al governo nazionale di intervenire sulla Vertenza Almaviva Palermo, contro il calo di volumi di traffico delocalizzato all’estero, per il rispetto delle tariffe minime stabilite dalla legge, contro la destrutturazione di ammortizzatori sociali di un settore in crisi e la costituzione di un fondo di settore. Infine riteniamo utile - conclude Marchesini - l'attivazione di un tavolo istituzionale con il presidente della Regione e il sindaco di Palermo, per definire soluzioni in grado di scongiurare i licenziamenti in Almaviva Palermo”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento