Vertenza Blutec, Orlando: "Governo punti al rilancio produttivo"

Il sindaco torna a parlare del futuro dello stabilimento ex Fiat: "Non è una vertenza di Termini Imerese, ma riguarda tutta l’area metropolitana e oltre per l’impatto che lo stabilimento e il suo indotto hanno sul tessuto economico-sociale del nostro territorio"

"La vertenza Blutec non è una vertenza di Termini Imerese, ma riguarda tutta l’area metropolitana e oltre per l’impatto che lo stabilimento e il suo indotto hanno sul tessuto economico-sociale del nostro territorio". Lo dice il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Solo ieri un centinaio i lavoratori ieri hanno occupato la stazione di Fiumetorto.

Secondo Orlando "Occorre nel breve periodo dare garanzia ai lavoratori e alle famiglie sulla prosecuzione degli ammortizzatori sociali, mentre è necessario che il nuovo Governo si intesti questa vertenza e il rilancio produttivo come una delle priorità nell'intervento nel Sud e per il Sud. Per questo ho chiesto che si organizzi al più presto un incontro con i ministri dello Sviluppo economico, del Mezzogiorno e del Lavoro oltre che con l’amministratore dell’azienda, i sindacati e i sindaci di tutto il comprensorio. Sulla vicenda Blutec si gioca una partita che va ben oltre quella di una vertenza sindacale o lavorativa, ma che riguarda la capacità di intervenire a tutela dello sviluppo industriale e sostenibile della Sicilia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il catering allo stadio per l'Italia, poi lo schianto mortale: il bar Rosanero piange il suo chef

  • Incidente in zona Fiera, perde il controllo della moto e cade: morto 43enne

  • Via Ugo La Malfa, esplode pneumatico: morto gommista di 18 anni

  • Palmese-Palermo, rissa furibonda tra tifosi rosanero: ci sono feriti

  • Truffe, droga e rapine: i boss di Brancaccio facevano spaccare le ossa ai disperati, 9 arresti

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

Torna su
PalermoToday è in caricamento