Lavoratori Asu: vertenza all’attenzione della Camera

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La vertenza dei 5 mila Asu siciliani verrà sottoposta nelle prossime settimane all’attenzione della Commissione lavoro della Camera dei Deputati. A dare la notizia i sindacalisti Vito Sardo e Mario Mingrino, del Csa Dipartimento Asu, che oggi hanno incontrato la deputata siciliana Carmela Bucalo presso la sede del sindacato a Palermo: "È questo l’impegno preso dall’onorevole, appartenente al gruppo parlamentare Fratelli d’Italia, che ci ha voluto incontrare per conoscere e affrontare una problematica che si trascina ormai da 20 anni”. 

“È evidente che questa vicenda – spiegano – dopo l’impugnativa del governo nazionale del provvedimento sulla stabilizzazione dei lavoratori ex Pip, deve essere discussa e affrontata a Roma. La soluzione è possibile dal punto di vista normativo ed economico. Il diritto alla stabilizzazione degli Asu è sancito da diverse leggi regionali e nazionali, che peraltro stanziano le risorse necessarie per finanziare la loro assunzione a tempo indeterminato”.

“L’onorevole – aggiungono – ci ha ribadito la necessità di intervenire urgentemente per rivedere la normativa nazionale, al fine di ridare dignità al lavoro svolto dagli Asu-Lsu, riconoscendo le professionalità che hanno acquisito ed evitando che uno strumento positivo come quello delle attività socialmente utili venga ricordato come una condanna alla precarietà. A tal proposito, tra le altre cose, vanno ripristinate le riserve in tutti i concorsi pubblici, mentre nelle prossime settimane l’onorevole ci ha detto che chiederà un tavolo tecnico per programmare le iniziative da intraprendere per la risoluzione definitiva della vertenza”. 
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento