Vendita di Ard, Sidis e Max Sidis, Uiltucs: "I lavoratori siano tutelati"

Ancora senza una soluzione la questione sul passaggio dei lavoratori alla società Like Sicilia alla quale Gicap ha ceduto i negozi

"Auspichiamo che nei prossimi giorni si possa superare la questione delle conciliazione e affrontare attraverso un accordo le modalità di passaggio dei 700 lavoratori e ripartire con serenità". Lo afferma Marianna Flauto, segretario generale della Uiltucs Sicilia, in merito alla la vertenza Gicap. Lo scorso 15 aprile la società ha inviato una comunicazione di cessione ramo d'azienda di 42 negozi a insegna Ard, Sidis e Max Sidis di Palermo, Messina e delle province di Enna e Siracusa, oltre a quelli presenti in Calabria, appartenenti alla famiglia Capone. Rimane aperta la questione sul passaggio dei lavoratori alla società Like Sicilia alla quale Gicap ha ceduto i negozi. L’esame congiunto svolto con le organizzazioni sindacali Uiltucs Filcams e Fisascat ha avuto esito negativo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La società subentrante – spiega Flauto - ha posto quale condizione la sottoscrizione di verbali di conciliazione dai contenuti non condivisibili, ma contestualmente ci siamo resi disponibili alla definizione di un accordo con il subentrante per dare la possibilità a Like Sicilia di rilanciare i negozi e ripartire con il piede giusto. Questa tematica è già stata affrontata al Mise ma sembra che il subentrante sia determinato sulla sua posizione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Prima un'erezione di 4 ore, poi la morte: come riconoscere il velenosissimo ragno delle banane

  • Appalti, scommesse e pizzo: undici arresti per mafia tra Noce e Cruillas

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

  • Sanità palermitana in lutto, è morto il cardiologo Giuseppe Andolina

Torna su
PalermoToday è in caricamento