Mondello turistica tutto l'anno: l'Italo Belga vuole investire, coinvolti esperti e cittadini

Il processo partecipativo è stato avviato con un focus group, in cui si è discusso dei temi che più interessano il territorio. L'iter porterà a redigere un documento di indirizzo strategico con un'ipotesi complessiva sulla programmazione da mettere in atto

Mondello non è solo mare cristillano e spiaggia dorata dove stendersi a prendere il sole d'estate. E' una borgata abitata anche d'inverno con svariati problemi. Per risolverli e far fiorire tutto l'anno l'immenso patrimonio ambientale dalle potenzialità, a volte inespresse, servono una strategia, un modello, un’idea. Tutti devono fare la loro parte: pubblici e privati, gruppi e singoli, enti e associazioni sul territorio.

A tal fine nasce ProMondello, un processo partecipativo strutturato che attraverso il coinvolgimento di più soggetti vuole realizzare una Mondello migliore. "Un iter che porterà allo sviluppo di un master plan, un documento di indirizzo strategico che propone un’ipotesi complessiva sulla programmazione di un territorio", spiega la società Mondello Italo Belga autrice della proposta che ha dato incarico a Karasciò, un gruppo di esperti di progettazione urbana e processi partecipativi, di seguire per tutto l’anno il percorso che porterà la società a pianificare investimenti sul territorio in armonia con l’interesse della collettività. 

“Così come la nascita di Mondello è legata all'iniziativa imprenditoriale della Società - dice Giuseppe Castellucci, responsabile della Mondello Italo Belga -  desideriamo che anche in futuro il nostro lavoro posso contribuire allo sviluppo turistico della borgata. Da soli non potremmo neanche avvicinarci ai risultati raggiungibili attraverso lo sforzo collettivo”.

Il processo è iniziato con il coinvolgimento di alcuni dei cittadini più attivi sulla borgata, già invitati ad un focus group in cui si è ampiamente discusso sulle tematiche generali relative al territorio. Tanti altri gli appuntamenti in programma tra cui un Open space technology e un World café, due tecniche di confronto ancora poco diffuse sul territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento