I Cammini siciliani attraggono turisti: sulla Magna Via aumentano le strutture ricettive

Lungo il percorso, che da Palermo ad Agrigento, dal 2013 ad oggi i posti letto sono passati da 226 a 582. I dati sono stati presentati a Bagheria in occasione della Borsa del turismo extra-alberghiero

I Cammini a piedi in Sicilia e in particolare la Magna Via che va da Palermo ad Agrigento attraggono turisti. La presenza di pellegrini lungo quest'ultimo percorso, inaugurato nel 2017, che si estende per 180 chilometri e attraversa 20 comuni di quattro diverse province ha fatto sì che le strutture ricettive siano aumentate: nei comuni di Altofonte (Pa), Castronovo (Pa), Acquaviva Platani (Cl), Campofranco (CL), Comitini (Ag) sono passate da 26 (nel 2013) a 57 (nel 2019) e i posti letto da 226 a 582.

I dati relativi alla ricerca ospitalità in Sicilia lungo le Vie Francigene sono stati presentati questa mattina a Villa Cattolica, a Bagheria, nel corso del convegno “Cammini e ospitalità” promosso dalla Regione e organizzato da Terre di mezzo editore in occasione della Borsa del turismo extra-alberghiero. Negli ultimi tre anni sono oltre 3mila i camminatori, con una permanenza media sul territorio di 11 giorni, 74 le strutture ricettive convenzionate nella rete delle accoglienze e una stima di 2 miliardi di euro il flusso economico generato sul territorio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla Magna Via da meno di qualche decina di presenze registrate nel 2016, si è passati ad oltre 1300 del 2018, mentre nel 2019 (gennaio-ottobre) il cammino è già stato percorso da 1.250 pellegrini. Sulla base dei dati relativi alle credenziali richieste, il flusso globale di pellegrini sulle Vie Francigene di Sicilia nel triennio 2017-19 si può stimare intorno alle 3.500 unità. Dei camminatori, l’89% sono italiani, l’8% provengono da altri paesi europei e prevalentemente da Germania Francia e Regno Unito, l’1,6% provengono da paesi extraeuropei e principalmente da Usa e Brasile. La metà dei camminatori ricade nella fascia di età compresa tra i 41 e i 65 anni, e il 37% di essi sono donne. Le attività di studio e ricerca storica che hanno portato alla strutturazione delle Vie Francigene di Sicilia sono cominciate nel 2009 e sono a cura dell'Associazione Amici dei Cammini Francigeni di Sicilia; le prime verifiche sul campo risalgono al 2011 lungo la Via Palermo-Messina, la Magna Via Francigena, la Via Francigena Fabaria e la Via Francigena Mazarense.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sottopasso di via Leonardo da Vinci: "Due persone sono rimaste intrappolate in auto"

  • Violento nubifragio si abbatte su Palermo, strade allagate e città sott'acqua

  • Tragico nubifragio a Palermo, l'Amap: "La bomba d'acqua non era stata preannunciata"

  • Bomba d'acqua su Palermo, Orlando: "La pioggia più violenta della storia della città"

  • "Ho visto una coppia annegare", notte di ricerche dopo l'alluvione ma i corpi non si trovano

  • "Aiuto, stiamo morendo": un miracolo nel fango di viale Regione, si tuffa e salva mamma e bimbo

Torna su
PalermoToday è in caricamento