Sgravi fino all'85% per i condomini, accordo Cna e Assoimpresa

Benefici fiscali immediati per i condomini che riqualificheranno gli edifici con le agevolazioni Eco e Sisma Bonus, risparmiando energia e rendendoli anti-sismici. È stata siglata la convenzione tra Assoimpresa e Cna, la Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa, grazie alla quale gli iscritti ad Assoimpresa potranno accedere alle piattaforme "WikiBuilding" e "Credit Swap", nell'ambito del progetto "Riqualifichiamo l'Italia".

"Una grande opportunità per gli amministratori di condominio rappresentati dalla nostra federazione, la Fiac Sicilia – spiega il presidente di Assoimpresa, Mario Attinasi - che potranno così godere di un credito d'imposta a fondo perduto fino all'85% della spesa, ma anche l'inizio di una proficua collaborazione tra la nostra associazione e la Cna". Presenti alla firma della convenzione il presidente di Cna Palermo, Giuseppe La Vecchia, il segretario di Cna Palermo, Giuseppe Glorioso, il presidente regionale Fiac Assoimpresa, Nunzio Zarcone, e i consiglieri di giunta Fiac Marco Ammirata e Rosario Tantillo. Per La Vecchia "questa misura offre la possibilità dì risvegliare il settore dell'edilizia, fermo da parecchi anni, senza cementificare, riqualificando quanto già nelle nostre città esiste - spiega - come patrimonio edilizio". Glorioso aggiunge: "Stiamo riscontrando giorno dopo giorno sempre maggiore interesse, e questo ci conforta nel pensare che, il modello da noi messo in campo, funziona".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento