Imprese a lezione di export: i seminari formativi di Confartigianato e Ice

L'obiettivo è investire nei mercati esteri. Oggi il primo incontro: si è parlato di trasporti e dogane. Il prossimo appuntamento è previsto per il 13 febbraio e si discuteranno i sistemi di pagamento internazionali

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Formazione e informazione per investire nei mercati esteri, diventare sempre più competitivi e allargare i propri orizzonti. Confartigianato Sicilia non può e non vuole restare indifferente davanti ad una brusca frenata delle vendite made in Sicilia. Dove, secondo i dati dell’osservatorio economico della federazione, negli ultimi nove mesi del 2019 la domanda estera di prodotti manifatturieri siciliani ha registrato un calo del 16,5%, diversamente dallo stesso periodo del 2018 quando le esportazioni crescevano del +20,2%.

Il valore dalle vendite estere di manufatti nell’ultimo anno è sceso di 1,2 miliardi. E quindi occorre investire, aiutare le imprese siciliane a trovare la strada giusta per proporsi oltre confine, per essere attrattivi ed attraenti. Da qui la scelta di avviare un percorso formativo insieme all’Istituto del commercio estero. Una strada che ha preso il via oggi nella sala Terrasi della Camera di Commercio e che andrà avanti in quattro tappe.

Quasi un centinaio le imprese provenienti da tutta l’Isola accolti dagli esperti dell’Ice. Presente anche Carmelo Frittitta, dirigente generale dell’assessorato regionale alle Attività Produttive, che ha illustrato alle imprese gli ultimi interventi del governo regionale in tema
di export e internazionalizzazione.

“È importante – ha detto Giuseppe Pezzati, presidente di Confartigianato Sicilia – collaborare con l’Ice per accompagnare e potenziare l’attività di internazionalizzazione delle piccole imprese. Oggi, allargare i mercati in cui destinare i nostri manufatti, è diventata una necessità. L’impegno è quello di sostenere sempre più queste realtà siciliane creative e innovative. Partecipare a processi e iniziative per l’internazionalizzazione non è facile. Ma noi ci riteniamo un soggetto facilitatore per le nostre imprese, affiancando i nostri artigiani, fornendo informazioni ma anche strumenti di supporto. Fiore all’occhiello di questa iniziativa, sarà l’ultima giornata formativa, dove i consulenti incontreranno le aziende in un vero e proprio ‘One to One’”.

Nel corso del primo incontro di oggi, si è parlato specificatamente di “Trasporti e dogane”. Nel ciclo formativo dei seminari, il prossimo appuntamento è previsto per il 13 febbraio e si discuteranno i sistemi di “Pagamento internazionali”. Il 20 febbraio, invece, la tematica sarà “Contrattualistica internazionale”. Conclusa la fase della formazione, la giornata conclusiva, sempre riservata alle imprese partecipanti all’iniziativa, è in programma per il 27 febbraio con gli incontri individuali con i consulenti dell’Ice.

Torna su
PalermoToday è in caricamento