I lavoratori Coime tornano a scioperare: "Chiediamo l'adeguamento dei contratti" 

Il sindaco si era impegnato a predisporre una nota scritta con l'esplicita volontà di procedere in tal senso. I sindacati: "Ad oggi non abbiamo ricevuto nessuna missiva. I lavoratori non intendono più aspettare"

Sit in Coime - Foto d'archivio

Scioperano gli operai edili incaricati della manutenzione degli immobili comunali. La protesta, fissata per il 23 aprile, è indetta dai sindacati Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil che questa mattina si sono riuniti nell'aula magna di Panormedil CPT. I lavoratori rivendicano il diritto al riallineamento contrattuale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il Comune, nella persona del sindaco, lo scorso 15 marzo, in una riunione ufficiale con le organizzazioni sindacali, aveva manifestato - dichiarano i segretari generali di Fenal, Filca e Fillea, Ignazio Baudo, Paolo D'Anca e Francesco Piastra - l'intenzione di porre rimedio a tale questione impegnandosi a predisporre, dopo l'incontro, una nota scritta con l'esplicita volontà di procedere al riallineamento contrattuale e arretrati, a partire dalla data di pronunciamento della Consulta, che avrebbe inviato alle organizzazioni sindacali. Fino a oggi non abbiamo ricevuto nessuna missiva. I lavoratori non intendono più aspettare e ritengono improcrastinabile avviare azioni di lotta finalizzate alla risoluzione della vertenza”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus, sui social si pianifica l'assalto ai supermercati: in campo polizia e carabinieri

  • Coronavirus, positivo anche primario dell’ospedale Villa Sofia: è ricoverato al Cervello

  • Coronavirus, come ordinare da mangiare a domicilio: la lista delle attività a Palermo e provincia

  • Sesso a 3 in strada davanti ai vigili: "Così passiamo la quarantena", denunciata giovane palermitana

  • Va in ospedale per sospetta congiuntivite, due giorni dopo 30enne trovato morto in casa

  • Controlli sui prezzi di frutta e verdura, rincari anche del 100% di finocchi e fagiolini

Torna su
PalermoToday è in caricamento