I saldi invernali "sorridono" ai commercianti, Cidec: "Acquisti aumentati del 7% rispetto al 2019"

Secondo l'organizzazione di categoria, il buon successo delle vendite promozionali è determinato anche dalla corretta applicazione delle regole da parte degli esercenti: "Nessuna liberalizzazione sfrenata"

"L’avvio dei saldi invernali in città è stato contrassegnato da una ripresa che, seppure non eclatante, lascia sperare in un futuro meno nefasto per il commercio". Salvatore Bivona, presidente provinciale della Cidec (Confederazione italiana esercenti commercianti) commenta gli esiti delle prime giornate di sconti in città. Secondo i dati raccolti dall’Osservatorio economico della Cidec, che ogni anno “fotografa” il trend degli acquisti sia nella stagione invernale che estiva, i ribassi che hanno preso il via lo scorso 2 gennaio avrebbero registrato a oggi un incremento pari al 7% rispetto allo stesso periodo del 2019.

VIDEO | Saldi invernali, palermitani in coda tra le vetrine: "Non sono dei veri affari..."

"Sono diversi i fattori che hanno contribuito alla riuscita dei saldi di fine stagione in corso – afferma Bivona, da sempre sostenitore della necessità di regolamentare lo shopping online per limitare i danni ai commercianti, soprattutto ai titolari dei cosiddetti negozi di vicinato – a partire dalla scelta felice di anticipare l’avvio degli sconti, proprio a ridosso dell’Epifania: ciò ha facilitato gli acquisti e ridato slancio alla voglia di comprare, sia tra i palermitani che tra i turisti".

Secondo Bivona, infatti, i saldi invernali hanno registrato un’inversione di rotta tra gli stessi commercianti sotto il profilo della correttezza dei comportamenti nei confronti dei consumatori. Un vero e proprio cambiamento culturale che, secondo il presidente, si sarebbe concretizzato nell’applicazione rigorosa degli sconti: nessuna liberalizzazione sfrenata da parte degli addetti ai lavori, che hanno abbassato i prezzi osservando le regole imposte dal calendario e praticato ribassi reali, abbandonando le cattive abitudini, quali i pre – saldi , che la Cidec ha sempre stigmatizzato anche tra i propri iscritti. "Malgrado il panorama dei consumi sia complessivamente deprimente, dai commercianti arriva un bel segnale di legalità – afferma Bivona  – che la politica è chiamata a cogliere e valorizzare: nei prossimi giorni, in occasione di un tavolo di concertazione dedicato alle istanze del settore, l’organizzazione che presiedo chiederà al governo Musumeci di adottare specifici provvedimenti per agevolare il commercio fisso e ridare così nuove speranze agli operatori economici di tutta l’Isola”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Calcio palermitano in lutto, è morto Carmelo Bongiorno

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Reddito di cittadinanza, parte la fase 2: i lavori socialmente utili diventano obbligatori

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento