Elezioni Rsu 2018, Cisl Università: "Siamo secondo sindacato a Palermo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La Cisl Università è il secondo sindacato più votato nel settore dell’Università a Palermo, passando, all’ateneo palermitano e al Policlinico Paolo Giaccone, con 90 voti in più, dal terzo al secondo posto per preferenze ottenute al voto espresso dal 17 al 19 aprile nella Pubblica amministrazione, Scuola, Ricerca e Università. Mantenuto anche il seggio al Conservatorio Bellini.

“Il lavoro svolto e la politica sindacale portata avanti negli anni passati dai nostri Rsu, ha consentito questo risultato – affermano Maurizio Ippolito, segretario Cisl Università Palermo Trapani, e Leonardo La Pian,a segretario Cisl Palermo Trapani - adesso continueremo a portare avanti un confronto serrato con le amministrazioni universitarie e dei conservatori per garantire una adeguata preparazione ai giovani che si rivolgono alle strutture di Alta Formazione e buone condizioni di lavoro per tutto il personale”.

Nel comparto Ricerca, la Fir Cisl Federazione innovazione e ricerca, è il sindacato più votato all’Inail comparto Ricerca Sicilia, dove con 30 voti (il 61,22 per cento), ottiene 2 seggi, un seggio al Crea di Bagheria (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria), uno sui due disponibili all’Ispra, uno all’Istat, un seggio all’Ingv Palermo Catania. “Siamo e saremo presenti nei luoghi di lavoro – commentano Marina Sorrentino rappresentante provinciale Fir Cisl e Leonardo La Piana segretario Cisl Palermo Trapani  -  per ribadire l’importanza che la Ricerca riveste per il futuro del nostro Paese. Chiederemo sempre maggiore attenzione alle istituzioni, per sviluppare il settore che può anche dare occasioni di lavoro a tanti giovani costretti a lasciare la nostra terra”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento