Consegne pomeridiane e nel weekend: rivoluzione nella consegna per Poste Italiane

La riorganizzazione del servizio di recapito è il frutto di un accordo sottoscritto con le organizzazioni sindacali nazionali lo scorso 8 febbraio. Franco Leo, responsabile macroarea Logistica Sicilia: "Una risposta più efficace alle mutate esigenze dei cittadini"

Consegne pomeridiane e nel weekend, investimenti in nuove tecnologie di distribuzione e automazione, ridefinizione delle zone di recapito per una maggiore efficienza del servizio e per ottimizzare il flusso delle consegne. Così cambia la distribuzione della corrispondenza e dei pacchi di Poste Italiane in città. La riorganizzazione del servizio postale che ha lo scopo di assicurare continuità di recapito su tutto il territorio nazionale è il frutto di un accordo sottoscritto con le organizzazioni sindacali nazionali lo scorso 8 febbraio. A Palermo è partita lunedi scorso e terminerà entro l’8 ottobre mentre il resto della provincia sarà organizzato nei mesi successivi.

Franco Leo-2"Si tratta di una nuova modalità di consegna - spiega Franco Leo, responsabile macroarea Logistica Sicilia - che prevede il recapito quotidiano attraverso due reti distinte ma integrate tra loro. La prima rete, denominata di base, ogni giorno provvederà alla consegna della corrispondenza sulla propria area di competenza per tutti i prodotti postali (come, ad esempio le comunicazioni delle utility, l’editoria, la Posta 1, etc). Ad essa si aggiunge una seconda rete, denominata Linea Business che opererà anch’essa quotidianamente e che sarà maggiormente orientata alla consegna dei pacchi e dei prodotti e-commerce, anche in fasce orarie pomeridiane (fino alle 19.45) ed il sabato. Ciò consentirà una risposta più efficace alle mutate esigenze dei cittadini". 

L’azienda intende valorizzare appieno le caratteristiche uniche della propria rete distributiva attraverso l’introduzione di un nuovo modello di recapito in un contesto di sviluppo del mercato dell’e-commerce da una parte - che si è tradotto nella movimentazione di circa 40 milioni di pacchi sulla rete distributiva di Poste Italiane nel 2017 - e dall’altra di una generalizzata riduzione di utilizzo della posta tradizionale. La trasformazione è innovativa: tiene conto della densità di popolazione di ogni comune e dei differenti volumi di corrispondenza. Una sfida importante per i prossimi anni che va incontro alle nuove abitudini degli italiani.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento nubifragio si abbatte su Palermo, strade allagate e città sott'acqua

  • Incidente all'Acquapark, giovane batte la testa: ricoverato in gravi condizioni

  • Sottopasso di via Leonardo da Vinci, morte due persone rimaste intrappolate in auto

  • Vendono frutta e verdura con il reddito di cittadinanza in tasca, nei guai 2 fratelli

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Rientra verso il b&b ma si perde e chiede indicazioni, turista picchiato e rapinato

Torna su
PalermoToday è in caricamento