"La Regione ci ascolti, chiediamo lavoro e sicurezza": operai edili pronti alla mobilitazione

Il segretario generale della Fillea Cgil Sicilia: "Senza risposte consegneremo alla portineria di Palazzo d’Orleans i caschi gialli degli edili morti sul lavoro e di quelli che il lavoro non lo trovano"

Foto archivio

"Se dal governo della Regione continueranno a non arrivare risposte in tema di sicurezza, salute e legalità nei cantieri e di rilancio delle opere pubbliche consegneremo alla portineria di Palazzo d’Orleans i caschi gialli degli edili morti sul lavoro e di quelli che il lavoro non lo trovano". Lo dice Mario Ridulfo, segretario generale della Fillea Cgil Sicilia.

"Come sindacato dei lavoratori delle costruzioni - afferma Ridulfo - abbiamo chiesto da tempo incontri al governo regionale, sul tema della carenza delle attività di vigilanza e ispezione nei cantieri, senza ricevere alcuna risposta. All’assessore alle Infrastrutture abbiamo anche sollecitato il rispetto dell’impegno assunto di un tavolo di monitoraggio sulle opere pubbliche, anche questo disatteso".

Il segretario della Fillea ricorda le "162 opere incompiute della Regione, le opere rinviate dell’Anas (tredici nuove opere strategiche bloccate per un miliardo e mezzo di euro), il disastro delle strade secondarie e delle ferrovie (5 mld di euro da spendere), il mancato utilizzo delle risorse per la depurazione e la gestione delle acque (un miliardo e 378 milioni) con  la beffa  pure di una sanzione della Corte di Giustizia Europea per 97 mila euro al giorno. In questo contesto – conclude Ridulfo – è inconcepibile che il governo regionale continui a snobbare il confronto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento