La moda siciliana sfila in passerella a Milano: "Straordinaria opportunità"

Trenta aziende parteciperanno alla manifestazione White Show Milano in programma dal 19 al 22 settembre. Patrizia Di Dio: "La ritrovata strategia della internazionalizzazione da parte della Regione sottolinea l’interesse concreto per il rilancio dell’economia locale"

La sfilata Dolce e Gabbana a Palermo - Foto d'archivio

La moda siciliana va in passerella dal 19 al 22 settembre grazie alla partecipazione di 30 aziende alla manifestazione White Show Milano, prestigioso evento espositivo della moda femminile. “Una straordinaria opportunità per esportare ai massimi livelli la moda made in Sicily che, in tutte le sue sfumature, oltre che per il design, racchiude in sè la bellezza, la cultura, le tradizioni e le icone tipiche della nostra isola”, dice Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo e vice presidente nazionale di Federmoda. L’elenco delle aziende ammesse alla prestigiosa Fiera milanese è stato approvato dal Dipartimento attività produttive della Regione nell’ambito del PO Fesr 2014 - 2020 che riguarda i progetti destinati all’export siciliano per promuovere l’ampliamento e il rafforzamento dei processi di internazionalizzazione del sistema produttivo regionale.

“Dopo tanti anni di stasi siamo tornati a fare sistema. La ritrovata strategia della internazionalizzazione da parte della Regione - prosegue la Di Dio - è di grande importanza perché sottolinea l’interesse concreto per il rilancio dell’economia locale, specie in un settore di grande importanza strategica come quello della moda. White Show Milano è uno degli eventi più rappresentativi del settore a livello internazionale e la Sicilia si confermerà capace di esportare, insieme al design, anche l’artigianalità, il sapere e la passione della nostra terra. Già la notizia ha fatto registrare per le aziende siciliane apprezzamenti, attenzione e simpatia, a conferma di una capacità di seduzione in cui la Sicilia operosa e sana non è seconda a nessuno. La moda è un driver economico straordinario - conclude il presidente - e la conferma arriva dalla grande attenzione che anche le grandi aziende internazionali dedicano alla Sicilia sempre più spesso teatro di prestigiose manifestazioni ed eventi internazionali”.

Ecco l'elenco delle aziende siciliane ammesse: Vuedu Factory srl; Irene Ferrara; Badalamenti Gaspare; Marianna Vigneri; C.I.D.A. s.r.l./ La Vie En Rose; Ditta Bellino; Paolè di Paolo Filippone; Donzelli di Marzia Donzelli; Parrinello Paola; Eco Fashion Group e Scalia Group s.r.l; Atlantis Yaching srl; Isola dei Tesori; Alterego Lab srl; Allegra s.a.s; Antonello Blandi e FA SRL di Palermo; Le Manz srl Casteldaccia; Colori del Sole di Rizzuto Ferruzza; Filly Biz di Blando Noemi; Aurex s.a.s.; Bibi Bag di Federica Vaccaro; Coop. Factory Melilli; Asciari srl; LR Loredana Roccasalva; IDDA di Viviana Ricciardello; La Morandi srl; Modalab srl Buseto; ICUDAL di Valeria Gurgone Marsala; Oroscultura srl.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento