Borsa del turismo extralberghiero a Bagheria, il Gal Madonie partecipa con dieci aziende

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il Gal Madonie sarà presente alla Bte – Borsa turismo extralberghiero – di Bagheria con dieci aziende turistiche. Gli operatori parteciperanno l’8 novembre alla giornata interamente dedicata agli incontri B2B tra venti buyers internazionali interessati ad acquistare il prodotto Sicilia ed a promuovere nei propri mercati di riferimento formule ricettive complementari a quelle alberghiere e gestori di strutture ricettive non alberghiere quali B&B, case vacanza, ville, affittacamere, agriturismi, camping, rifugi, ostelli. Quest’anno la Bte ha selezionato 20 buyers tra operatori internazionali provenienti dai mercati target di maggior valore strategico per il turismo esperienziale, creativo, naturalistico e culturale e gli operatori siciliani specializzati in incoming.

L’importante appuntamento sarà una vera opportunità per presentare la propria offerta, aumentare la propria visibilità, acquisire nuovi clienti e avviare nuovi rapporti di collaborazione. Per facilitare la partecipazione delle aziende operanti nel proprio territorio, il Gal Madonie ha stipulato una convenzione con la Confesercenti Palermo grazie alla quale parteciperanno le seguenti aziende che ne hanno fatto richiesta, a seguito di manifestazione di interesse.

1. Agriturismo “Rinella” di Ricotta Laura C/da Rinella (Valledolmo)

2.Turismo Rurale Casale Villa Rainò (Gangi)

3. Case Vacanza Glorioso Federico (Cefalù)

4. B&B Le Dune di Francesco Polizzotto (Lascari)

5. Azienda Agrituristica Biologica Bergi (Castelbuono)

6. Azienda Agrituristica Villa Levante di Levante Diego (Castelbuono)

7. Terre e Torri Country Resort (Lascari)

8. B&B La casa del pittore (Petralia Soprana)

9. B&B Il Muretto di Schittino Pasquale (Lascari)

10. Casa Vacanza Il Casale di Carolina di Petralia (Petralia Soprana)

Torna su
PalermoToday è in caricamento