"Gli stipendi continuano a non arrivare": un'ora di assemblea al deposito del tram

Continua lo stato d'agitazione dei lavoratori Eds Infrastrutture, addetti alla manutenzione, che non hanno ancora percepito le spettanze del mese di ottobre. I sindacati: "Aperte le procedure di raffreddamento previste dalla legge per proclamare un eventuale sciopero" 

Un'ora di assemblea oggi al deposito del tram di via Leonardo da Vinci. Continua lo stato d'agitazione dei lavoratori delle manutenzioni del tram di Eds Infrastrutture che non hanno percepito lo stipendio del mese di ottobre. La Fiom la settimana scorsa ha inviato una richiesta di incontro urgente al Comune e all'Amat. “Non abbiamo ancora avuto risposta – dichiarano Francesco Foti, Fiom Cgil Palermo e Alessio Barone, Rsu Fiom Cgil - né dall'assessore Catania né dal presidente Cimino. L'assemblea ha pertanto deciso di aprire le procedure di raffreddamento previste dalla legge per proclamare un eventuale sciopero”.

La Fiom ha già inviato la nota alla Prefettura. “Aspetteremo in questi 15 giorni di essere convocati per la risoluzione del problema che sta affliggendo i lavoratori – aggiungono Foti e Barone – Il 18 dicembre i lavoratori dovrebbero percepire lo stipendio di novembre e il 21 dicembre la 13esima mensilità. Se non arriveranno risposte, lo sciopero cadrà in coincidenza delle feste”.

La Fiom guarda anche alla prossima scadenza del  bando di gara del servizio di manutenzione “Global Service” del tram, che si conclude il 31 dicembre. “Le clausole sociali che tutelano i lavoratori – proseguono Foti e Barone - sono state inserite nel nuovo bando di gara, come da tempo aveva chiesto la Fiom. Dal primo gennaio attendiamo notizie sul percorso che dovrà portare all'aggiudicazione del servizio”.   

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

Torna su
PalermoToday è in caricamento