Disoccupazione giovanile, la Cisl: “Fino a 24 anni punte del 50%”

La fascia più in difficoltà è quella tra il 19 e 24. Dato migliore, ma non di molto (29.8%) tra i 25 e i 34 anni di età. In 4 anni le persone in cerca di lavoro sono passate da 67 a 78 mila

Redazione 10 settembre 2011
1

Tocca punte del 50% a Palermo la disoccupazione giovanile fino ai 24 anni di età. Scende di un poco e arriva al 29,8% invece fra i giovani di età compresa tra 25 e 34 anni. Il tasso di occupazione giovanile dal 2007 al 2009 è sceso dal 14,2% al 12%, mentre sono 78 mila le persone in cerca di occupazione rispetto alle 67 mila del 2007.

Il maggior numero di posti persi nel settore metalmeccanico e del commercio. Una situazione economica quella della città e del suo territorio che preoccupa il sindacato della Cisl che ribadisce, per voce del suo Segretario Generale palermitano Mimmo Milazzo: “Si tralascino gli interessi di parte e si pensi al bene di questa città, la politica deve impegnarsi e fare subito scelte coraggiose riducendo gli sprechi e puntando sull'utilizzo delle risorse disponibili per le infrastrutture, per incentivare gli investimenti privati, e dare slancio all'economia di Palermo, la crisi rischia di diventare una vera e propria emergenza sociale”. Ed è l'appello lanciato dal sindacato nel corso del consiglio generale della Cisl che si è svolto ieri mattina all'Astoria Palace di Palermo.

Annuncio promozionale

Durante i lavori sindacali, oltre al segretario generale della Cisl Sicilia, Maurizio Bernava e il segretario confederale Paolo Mezzio, erano presenti oltre 200 delegati. Insieme, sono state analizzate la difficile situazione economica della città e della sua provincia nonché le vertenze più calde come Fiat, Fincantieri e Keller.


 

Mimmo Milazzo
disoccupazione

1 Commenti

Feed
  • Avatar di enzo schillaci

    enzo schillaci bla bla bla bla bla bla bla bla questo. e' cio' che sapete fare ,voi uomini di potere blabla bla bla dobbiamo fare per igiovani. per i disoccupati etcetcetc. quando i vostri figli si alzano la mattina, vorrei tanto possano provare coso significa.non avere un cavolo da fare e unposto dove qualcuno,dica si vieni a lavorare ma no, lo sfruttamento. se questo miracolo molto improbabile possa avverarsi.voi vi muovereste ilculetto dalla vostra bella poltrona . o no?

    il 12 settembre del 2011